Sulla cresta dell'onda
archeotitle

GELA

Il Club Archeomedia segnala:

Nel fondale argilloso del mare di Gela, a circa 800 metri dalla costa, sono state completate le campagne di scavo sul relitto greco - casualmente scoperto nel 1998 da due sub e datato intorno al 500 a. C. - pił importante del Mediterraneo, sia per le dimensioni (21 metri di lunghezza e 6,50 di larghezza) sia per lo stato di conservazione.

E' stato gią recuperato il vasto e vario carico - coppe, lucerne, crateri attici, ceramiche di fattura greca e persino canestri in fibra vegetale per il trasporto delle merci - mentre il relitto andrą a completare i precedenti ritrovamenti di strutture portuali, costituite da muri in mattoni crudi ben conservati, alti quasi 3 m. e dotati di porte e finestre: l'insieme delle scoperte a terra e in mare dimostrano come Gela fosse un centro commerciale e di smistamento di primaria importanza tra il VI e il V sec.A.C.

(Da Archeomedia newsletter n. 28 , 2003).