Sulla cresta dell'onda
archeotitle

GLI ARSENALI MEDICEI A PISA

Il Club Archeomedia segnala:

Una mostra - "Pisa e il Mediterraneo. Uomini, merci, idee dagli Etruschi ai Medici" - Ŕ stata allestita fino al 9 dicembre negli Arsenali Medicei a Pisa per raccontare un millennio di storia attraverso reperti antichissimi, dagli etruschi ai Medici. E' stata l'occasione per aprire al pubblico gli Arsenali dopo il restauro, e presentare l' eccezionale ritrovamento, nel novembre 1998, di un antico porto di Pisa, interrato dopo il V secolo d.C., e di un gran numero di relitti attualmente in fase di restauro.

Prossimamente gli Arsenali saranno trasformati nel Museo delle Navi antiche di San Rossore,attrezzato come cantiere. La mostra ha esibito dipinti, disegni, sculture, pezzi bronzei, lapidi, ceramiche, reperti di scavo (compresi alcuni di quelli provenienti dall'antico porto), monete e tessere mercantili, manoscritti e codici; ed era articolata in tre sezioni, ordinate in successione cronologica: antichitÓ etrusca e romana, medioevo, etÓ moderna.

Sono stati esposti per la prima volta anche due pezzi provenienti dal Museo Archeologico di Firenze: il cratere etrusco e una base di cippo con protomi di ariete della fine del VI secolo a.C. Nella sezione medievale Ŕ stato esibito un celebre ''conto navale'' proveniente da Philadelphia, una pergamena dell'inizio del XII secolo contenente il pi¨ antico esempio di volgare italiano di uso laico ed autonomo dal latino. Bandiere, quadri, disegni e stampe, in buona parte provenienti dalla Galleria degli Uffizi, oltre che oggetti appartenenti all'Ordine di Santo Stefano hanno completato il percorso espositivo nella sezione dedicata all'etÓ moderna. In tutte e tre le sezioni grandi pannelli hanno mostrato varie carte del bacino mediterraneo nelle tre epoche. Dei tempi remoti sono stati ricostruiti i traffici commerciali, in importazione ed esportazione.

(Da Archeomedia newsletter n. 27 , 2003)