Sulla cresta dell'onda
archeotitle

RAVENNA

A Ravenna, nell'ampia area archeologica di Classe, nel settembre 2005 sono stati messi a segno ritrovamenti importanti: un certo numero di stoviglie d'argento di epoca alto medievale, nascoste in un edificio coevo in corso di scavo; e un cippo marmoreo, alto oltre un metro, scoperto in un condotto sotterraneo di epoca imperiale - presumibilmente una fognatura - che raffigura un soldato della flotta, in assetto di guerra.

Un'iscrizione parzialmente leggibile spiega che il soldato, evidentemente morto in combattimento, era imbarcato su una liburna di nome Aurata, cioè "Dorata".

Il bassorilievo, databile alla metà del I sec. d.C., è dettagliato e accurato nel ritrarre la fisionomia e l'abbigliamento del militare, e costituisce l'unica rappresentazione, nella zona, di un classiarius, cioè di un milite della flotta - classis - di Ravenna.

La stele e gli altri reperti saranno esposti nel futuro Museo Archeologico di Classe, in corso di allestimento.

Al sito della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna la descrizione esauriente e illustrata del ritrovamento.