Sulla cresta dell'onda

Segnaliamo libri e articoli, attinenti alle nostre varie sezioni, senza obiettivi di programmata selezione. Si tratta a volte di opere di largo respiro, di recente pubblicazione e quindi reperibili in libreria; a volte sono invece cataloghi di esposizioni specializzate o di collezioni locali, pertanto strumenti fondamentali di conoscenza e di ricerca, per lo più reperibili presso l'ente promotore dell'evento o presso le biblioteche pubbliche locali.


Iapichino Giacomo, Tra Scilla e Cariddi / Ferrovie e Ferry - Boats / Storie di navi e di uomini, Messina, Edizioni dr Antonio Sfameni, 2a ed. 2006, p. 265, ill.

Questo libro, scelto dal Direttivo del Dopolavoro Ferroviario di Messina, è stato inserito fra le pubblicazioni del progetto "Scuola Ferrovia" per meglio far conoscere ai giovani l'evoluzione dell'attraversamento dei treni sullo Stretto di Messina.


Imperato Fortunato, Naufragi e scomparizioni in mare dai Registri degli Atti di morte del Comune di Meta 1866-1917, Meta, con-fine edizioni 2010

Quest'opera postuma inaugura la collana Fonti e studi per la storia della marineria sorrentina a cura dell’Associazione di Studi Ricerche e Documentazione sulla Marineria della Penisola Sorrentina.

Fortunato Imperato (28/07/1931 - 28/07/2008) ha trascritto dai Registri degli Atti di Morte conservati nell’Archivio Storico del Comune di Meta tutti i casi di naviganti morti o scomparsi in mare dall’Unita` d’Italia alla Grande guerra. Dalle tabelle che egli ha compilato e dalla trascrizione dei rapporti consolari o delle testimonianze rese ai tribunali marittimi, emerge - senza bisogno di commenti - l’imponente lavoro della popolazione di Meta, impegnata a costruire grandi bastimenti a vela e a farli navigare su tutte le rotte oceaniche, come pure il prezzo in sacrifici e vite umane, pagato dalla comunita`. Gia` solo scorrendo i nomi dei porti, le rotte, i carichi e le destinazioni - non sempre raggiunte - ci si rende conto di quanto ampia fosse nel XIX secolo la rete di relazioni mercantili in cui erano inserite le societa` di navigazione della Penisola sorrentina. Lo scopo dell'autore con questo lavoro, come scrive nella sua introduzione è quello di rendere note le storie, drammatiche, di tanti velieri e degli uomini valorosi che ne formavano gli equipaggi. E' uno spaccato della storia metese, sconosciuta ai più e soprattutto alle nuove generazioni. Ma soprattutto vuole indicare quale immenso patrimonio storico e sociale hanno lasciato le generazioni che ci hanno preceduto e che, con immensi sacrifici e la perdita di tante vite umane, hanno formato le radici, anche economiche, di Meta, a dimostrazione di quanto importante fosse la marineria di questo piccolo paese della penisola sorrentina.

La pubblicazione è stata resa possibile grazie alla collaborazione con l'Associazione di Mutuo Soccorso tra Capitani e Macchinisti Mercantili di Meta, di cui il Com.te Fortunato Imperato è stato presidente, e al patrocinio del Comune di Meta.


Istituto Idrografico della Marina, 125 anni al servizio del Paese: catalogo della mostra celebrativa (a cura di Paola Presciuttini) - (Genova, 1998).


Istituto Nazionale di Geofisica, Due secoli di strumenti geomagnetici in Italia (1740 - 1971), a cura di M. Basso Ricci, L. Caffarella, A. Meloni, P. Tucci, Roma 1997, 234 p., ill.

Il catalogo, scaturito da un'indagine sul contributo dato da studiosi italiani allo studio del magnetismo terrestre, riflette il censimento degli strumenti usati nel tempo dalle maggiori istituzioni operanti nel campo della ricerca scientifica. La catalogazione non si limita alla descrizione - peraltro accuratissima - dello strumento in quanto oggetto, ma ne analizza l'impiego e ricostruisce l'ambiente nel quale esso è stato usato.