Sulla cresta dell'onda

Segnaliamo libri e articoli, attinenti alle nostre varie sezioni, senza obiettivi di programmata selezione. Si tratta a volte di opere di largo respiro, di recente pubblicazione e quindi reperibili in libreria; a volte sono invece cataloghi di esposizioni specializzate o di collezioni locali, pertanto strumenti fondamentali di conoscenza e di ricerca, per lo più reperibili presso l'ente promotore dell'evento o presso le biblioteche pubbliche locali.


Tonini Camillo e Piero Lucchi (a cura di ), Navigare e descrivere: isolari e portolani del Museo Correr di Venezia: XV - XVIII secolo, Venezia, Marsilio Editori, 2001, 159 p., 79 tavole.

Dalla presentazione dei Giandomenico Romanelli, direttore dei Musei Civici veneziani: "La raccolta di carte nautiche, isolari e portolani manoscritti conservati al Museo Correr è costituita da oltre quaranta esemplari... Collezione importante e articolata, impreziosita da alcuni testi di straordinario rilievo e rarità, a cominciare dall'eccezionale elaborato di Pietro Vesconte, firmato e datato 1318. Ne esce una singolare e forse insolita testimonianza circa l'uso e la diffusione di strumentazioni scientifiche e tecniche ... né meno importante appare il contributo di conoscenze ... sia in termini cronologici ... sia di genere letterario, in grado di raccogliere e proporre in arditi accostamenti resoconti di viaggio, esperienze e osservazioni sul campo, memorie mitologiche e tradizioni popolari (tra mondo medievale e incipiente stagione umanistica, tra rappresentatività rinascimentale e "nuova scienza" dell'età barocca, tra fantasie e fantasmi, descrizione dei fenomeni geologici e catalogazione di mostri). Il "campo" percorso e indagato, disegnato e descritto, raffigurato e alluso è quello sul quale si giocano i rapporti tra potenze marittime e commerciali, rotte navali e tracciati di pellegrini, memorie di crociati e avanzate di infedeli ..."


Tosi Mario, Dizionario Enciclopedico delle Divinità dell'Antico Egitto, 2 vol., Ananke Edizioni, Torino.

Descrizione esauriente di quest'affascinante opera alla pagina dedicata di Archaeogate Newsletter n. 2/2005