Sulla cresta dell'onda
viaggititle

Cina meridionale: da Hong Kong a Macao

Paola e Nino, che già hanno offerto descrizioni di viaggi in Thailandia, nelle Filippine, nello Sri Lanka, a Mauritius e in India, descrivono ora un viaggio effettuato nella Cina meridionale, dalle falde del Tibet alla costa sud-orientale.

Data la vastità del Paese, hanno scelto un itinerario che da Lìjiang, Kunmìng e Dàlì, nella regione dello Yúnnán, li ha condotti a Guàngzhou (nota in occidente come Canton) nella regione del Guangdong, poi a Guilìn e Yangshou, e infine a Hong Kong e a Macao.

Hong Kong

l'unica casa originale di hong kong

Hong Kong offre di tutto: centri commerciali straripanti, romantici panorami sul Victoria Harbour, musei ricchi di storia e cultura locali, architettura moderna spettacolare e una scelta infinita di ristoranti e cucine di ogni parte del mondo.

Nonostante il rapido sviluppo edilizio, la città vanta un numero incredibile di parchi e spiagge. Gran parte dell'isola di Landau costituisce un parco nazionale. I turisti non incontrano difficoltà a muoversi poiché la lingua inglese, diversamente dal resto della Cina, è diffusa e i cartelli segnaletici sono bilingue. Ma è anche una meta estremamente cara, dove un albergo appena accettabile costa non meno di 150-200 euro, mentre in altre regioni della Cina bastano 50 euro per alloggiare in alberghi lussuosi.

Hong Kong Island è il versante settentrionale della città , ancora relativamente poco urbanizzato, coperto da una vegetazione rigogliosa.

Peak Tram è la modernissima funicolare che raggiunge la Peak Tower in cima al Victoria Peak, da dove si gode una spettacolare vista notturna della città illuminata.

Sha Tin, il Monastero dei Diecimila Buddha, si raggiunge con un sentiero di 400 gradini; lungo la strada e all'interno del monastero si trovano 12.800 statue, tutte con fattezze diverse. Sono realizzate in cemento, terracotta e altri materiali, a seconda dell'epoca di produzione.

il comprensorio dall'alto
la scala di accesso al Monastero, di 400 gradini, fiancheggiata da statue di fattezze diverse, a rappresentare l'umanità nella sua varietà
la piazza antistante l'ingresso del tempio, con miglialia di bonsai
l'elefante bianco nella piazza del tempio
pagoda con Buddha dorati
un altro versante della piazza
altre statue del Buddha sulla piazza
la via di discesa dal tempio fiancheggiata da statue di cemento smaltato

Il Monastero di Po Lin con la Statua del Buddha Tian Tan è un complesso sacro che custodisce la statua in bronzo del "Buddha seduto" più grande del mondo; si può raggiungere con una comoda funicolare o percorrendo a piedi la strada che si inerpica su un territorio rigoglioso e incontaminato.

una delle porte del monastero
una delle sei statue in foggia di donne che porgono offerte
il Buddha Tian Tian in bronzo, il più grande del mondo, nel monastero di Po Lin a Hong Kong

Macao

Situata a 65 Km da Hong Komg, sulla foce del Fiume delle Perle, la piccola Macao era il più antico insediamento europeo in Asia; restituita alla Cina nel 1999, presenta un'affascinante fusione di popoli, stili di vita ed elementi architettonici mediterranei e asiatici.

Fin dal 1557 i Portoghesi ottennero il permesso di fondare una piccola enclave in territorio cinese, come ricompensa per aver liberato la zona dai pirati.

Da allora la città costituì per secoli il porto principale per gli scambi con la Cina ma, in seguito alle guerre dell'Oppio e della cessione di Hong Kong alla Gran Bretagna, perse il suo lustro ed entrò in fase di declino.

Ambita meta oggi degli abitanti della Cina, attratti dai numerosi casinò, la città offre una varietà di case per il gioco d'azzardo; vi sono inoltre chiese barocche, antiche fortezze in pietra, parchi rilassanti, musei a livello mondiale, alberghi e ristoranti eccellenti.

Le lingue ufficiali sono il cinese e il portoghese, ma il cantonese è il più usato.

Da Vedere: le maestose rovine della Chiesa di San Paolo, simbolo di Macao, costruita nel XVII secolo; la facciata e la scalinata sono tutto quel che resta, tuttavia le magnifiche statue, i ricchi portali e i realistici bassorilievi fanno ritenere che fosse il più grande monumento della Cristianità in Asia.

Progettata da un padre gesuita italiano, fu costruita nel 1602 da profughi giapponesi sfuggiti alle persecuzioni cristiane di Nagasaki, ma nel 1835 un incendio distrusse tutto fuorché la parte della facciata oggi visibile.

particolari dell'opulenta facciata, ricca di immagini emblematiche

La Chiesa di San Lorenzo ha un magnifico soffitto dipinto; in passato una delle sue due torri fu usata come prigione.

Il museo di Arte di Macao ospita mostre itineranti e una collezione permanente di arte tradizionale cinese.

La Torre di macao, alta 338 mt., si erge sopra il centro Congressi e Spettacoli; è possibile raggiungere le piattaforme panoramiche situate al sessantunesimo piano: i più intrepidi - assicurati da corde - potranno optare per la Skywalk, "passeggiata in cielo", ossia una camminata su una stretta piattaforma priva di ringhiera che circonda la cima della torre, e potranno lanciarsi dalla sommità per mezzo di corde elastiche.

Parco a tema: ricostruzione di Lasha
Parco a tema: ricostruzione del Colosseo
tempio con bruciatori di incensi

Foto Nino e Paola, 2 dicembre 2007
A cura di Paola Presciuttini, gennaio 2008