Sulla cresta dell'onda
testata

Cambridge (UK)

A Cambridge si trovano numerosi quadranti solari, in parte descritti alla pagina www.sundials.co.uk/~cantab.htm del sito Sundials on the Internet.

Cambridge - St. Botolph's Church

Percorrendo King's Parade si giunge alla chiesa di St. Botolph, venerato in Gran Bretagna fin dal Medioevo; Ť il protettore dei viandanti e in Inghilterra gli sono dedicate oltre 50 chiese. Dal suo nome deriva il toponimo Boston nel Lincolnshire (UK) e nel Massachusetts (USA).

Sulla torre antistante la chiesa vera e propria, in corrispondenza dell'orologio, si trovano due quadranti disposti ad angolo sullo spigolo delle facciate orientate a sud e a sud-ovest.

Sono in pietra, protetti da un tettuccio, e hanno numeri romani e linee orarie in smalto dorato, ben visibili dalla strada. Entrambi segnano le ore, le mezzore e i quarti. Su entrambi lo stilo polare, infisso in un sole raggiato, Ť sorretto da una staffa molto decorativa.

Il quadrante orientato a sud segna le ore dalle 06.00 alle 17.00.

Cambridge - St. Botolph's Church

Il quadrante declinante a ponente segna le ore dalle 10.00 alle 20.00. Su entrambi le mezzore sono indicate da una piccola croce.

St. Botolph's Church

Sei quadranti si trovano sulla cupola che sovrasta la Gate of honour che da Senate House Passage immette nel parco del Gonville & Caius College.

Fondato nel 1348 da Edmund Gonville, il College - tra i piý prestigiosi della Cambridge University - fu integralmente restaurato e ingrandito nel 1557 dal dr John Caius, giŗ allievo e poi docente del College stesso.

I quadranti attuali, che sostituiscono un precedente impianto, risalgono al 1963; il calcolo e il disegno sono dei docenti dr. Powell d dr. Message, mentre le basi in fusione di bronzo sono della Birmingham Guild Ltd.

Le sei facce, che complessivamente coprono le 24 ore, sono dipinte in blu e nero, le cornici, le linee orarie e i numeri sono in pasta di vetro dorata.

Quattro sono visibili dalla strada mentre le due interne - orientate a Nord - sono presenti nella "gallery" fotografica del College.

Senate House Passage
Senate House Passage
Senate House Passage

Il Queens' College, "College delle Regine", è cosž chiamato perchè fu fondato nel 1448 da Margherita d'AngiÚ, moglie di Enrico VI, e fu ampliato nel 1465 da Elizabeth Woodville, moglie di Edoardo IV. Ed è uno dei tre college che affacciano sul fiume Cam, da cui il nome della città.

L'ingresso si trova in Queens' Lane, una traversa di Silver Street, da cui si accede alla Old Court dove, sotto la Torre dell'Orologio, è dipinto in vivaci colori un complesso quadrante declinante a levante: con un intricato susseguirsi di linee e simboli indica l'ora dalle 05.00 alle 17.00, il calendario, l'altezza del sole, i simboli zodiacali e altre informazioni, mentre la tavola sottostante dà l'altezza della luna per ogni ora di ciascun giorno del ciclo lunare.

Queens' College
Queens' College

Al Christís College un bel quadrante si trova sulla facciata esterna della Dining Hall, un vasto edificio quadrangolare che apre sulla corte interna. È dipinto su lastra di pietra, all'apice della quale è inciso il motto Sic transit gloria mundi, "così passa la gloria del mondo". In alto a destra, sulla cornice, compare un'inferriata dipinta in oro, stemma araldico della famiglia di Lady Margaret Beaufort, rifondatrice del College nel XV secolo. Il quadrante risale al 1927, e le iniziali del donatore, A. H. Lloyd, con la data, sono incise sulle mensole alle estremitŗ in basso (notizie cortesemente fornite da John Foad, Registrar, British Sundial Society).

Christís College
Christís College

Nel Fellowsí Garden del Christís College si trova un quadrante orizzontale in bronzo su base di pietra. È firmato e datato "Bryan London, Anno Dom. 1640" e, in basso sulla base, reca il motto I STAND AMID ye SUMMER FLOWERS TO TELL ye PASSING OF ye HOURES, "Mi ergo tra fiori estivi per ricordarti il passare delle ore". Tuttavia si ritiene che non si tratti di un quadrante secentesco, ma che risalga invece ai primi del Novecento, opera di Pearson Page di Birmingham che, in quell'epoca, realizzÚ numerosi esemplari ai quali assegnava nomi e date di fantasia (notizie cortesemente fornite da John Foad, British Sundial Society).

Christís College
Christís College
Christís College

a cura di Paola Presciuttini, gennaio 2011