Sulla cresta dell'onda
titolo

C A P R I

Nella "piazzetta" di Capri, sulla facciata del Municipio, un piccolo quadrante segna le Ore Vere Locali. È in ardesia e fu costruito nel 1863.

Nella foto a sinistra (Courtesy V. Valerio, 1 maggio 2006) lo si vede prima del restauro.

Nella foto a destra il quadrante appare dopo il restuaro nel mese di aprile 2007, ad opera del prof. Cesare Lucarini dell'UniversitÓ "La Sapienza" di Roma, con la collaborazione del sig. Mario Catamo.

meridiana di Capri
meridiana
meridiana di Capri

La "Piazzetta" con la Torre dell'Orologio a sinistra e il Municpio con la meridiana sullo sfondo



meridiana di Capri

Un quadrante orizzontale è stato progettato e costruito dal prof. Lucarini, ed è stato messo in posa dal sig. Salvatore Federico nel mese di giugno 2007, su di un piccolo pilastro del parapetto della terrazza dei Giardini di Augusto, sullo sfondo dei Faraglioni.

Le linee orarie sono incise su lastra di marmo mentre i numeri romani sono in rilievo. Sul bordo a destra, la firma e la data di esecuzione. In alto a destra, le coordinate del luogo. Sul piano a sinistra il motto: Insula soli donum dedit, "L'Isola ne fece dono al sole".

meridiana di Anacapri

Il prof. Lucarini ha realizzato nel 2007 un secondo quadrante solare ad Anacapri.

Inciso su marmo, il quadrante si trova in una proprietà privata presso il Fondo Porta in via Axel Munthe. È fortemente declinante a ponente e segna le ore dalle 12.00 alle 19.00.

È posizionato in verticale sulla facciata dell'edificio e, oltre alla linea equinoziale, riporta cinque iperboli che corrispondono alle date di nascita dei cinque figli del proprietario: 22 dicembre, 17 gennaio, 14 marzo, 17 maggio, 4 giugno.

Lo stilo polare è costituito da un supporto in ottone seguito da un'asta che termina con la punta a forma di lancia.

Il motto: UNA DABIT QUOD NEGAT ALTERA, "un'ora darà ci˛ che un'altra nega".

Seminascosta dalla staffa, in fondo a destra, la firma dell'Autore.



Foto e notizie del sig. Salvatore Federico
(reperite e trasmesse da Giglioviola che, grati, ringraziamo)
ottobre 2007, aggiornamento dicembre 2007.
A cura di Paola Presciuttini