Sulla cresta dell'onda
titolo

C A S E L L A

Casella si trova nella Valle Scrivia, a circa 30 km. da Genova.
Attestata sin dall'epoca romana quale importante crocevia mercantile con particolare riferimento al commercio del sale, nel Medioevo fece parte del feudo di Savignone, per oltre due secoli sotto il controllo dei Fieschi.

Nel XIX secolo divenne, con i borghi adiacenti, un rinomato centro di villeggiatura della borghesia genovese e, nel 1929-30, fu dotata di una ferrovia che la collegava al capoluogo ligure: ancora in uso, con un trasporto di circa 250 mila passeggeri l'anno, il "trenino di Casella" tra i pochi esempi in Italia di ferrovia a scartamento ridotto.


All'ingresso del paese, nella via Roma, una casa della schiera che costeggia la strada presenta un quadrante realizzato nel 1997. E' declinante a levante di 29 SO, in alto a sinistra indica le coordinate locali (lat. 4432' long. 93') ed munita di ortostilo. E' firmata in basso a destra. La fotografia stata scattata intorno alle ore 12.30 del 2 dicembre 2007.

Il motto: Io son pur figlia del sol sebben son ombra.

meridiana di Casella
meridiana di Casella

Nell'ampia piazza XXV Aprile, dominata dal secentesco palazzo dei Fieschi, affaccia un edificio esposto a mezzogiorno, sul quale campeggia un quadrante di grandi dimensioni, datato 1786, che segna sia le ore vere dalle 7 alle 16, sia le ore italiche dall'ora 14a alla 23a, completo di linea meridiana.

La fotografia stata scattata intorno alle ore 12.30 del 2 dicembre 2007.

meridiana di Casella
meridiana di Casella

Appena oltre piazza XXV Aprile, nella laterale via De Negri, un edificio decorato con un falso quadrante realizzato nel 2006.

Il motto: U tempu passa, passilu ben

meridiana di Casella
meridiana di Casella

A cura di Paola Presciuttini, 28 dicembre 2007