Sulla cresta dell'onda
testata

Klagenfurt

La città , fondata nel XII secolo, sorge al centro della Carinzia, a circa 60 km dal confine italiano e a circa 500 m di altitudine, alla confluenza dei fiumi Glan e Gurk, a poca distanza dal Worther See, il più grande lago della zona, al quale è unita da un canale.

Per la sua posizione, Klagenfurt è un importante nodo di comunicazione tra l'Austria, l'Italia e i Balcani, ed è stata terra di confine con il mondo slavo per tutta la sua storia.

Nel 1919 fu infatti occupata dalla confinante Jugoslavia che rivendicava la sovranità sulla regione; un plebiscito popolare ne decretò la definitiva appartenenza all'Austria ma ancora oggi ospita una vivace comunità slovena.

Il territorio cittadino in origine sorgeva in un'area paludosa, successivamente recuperata con ingenti operazioni di bonifica, cosicché oggi Klagenfurt, incastonata in un ridente paesaggio costellato di oltre mille laghetti, è una città dalle tante attrattive architettoniche e naturali, che la rendono un'accorsata meta turistica.

Il suo edificio più importante è il Landhaus, gioiello dell'arte rinascimentale, che sorge sul sito dell'antica fortezza della città , oggi Palazzo del Governo. Imponente è la sala dei blasoni che ospita 665 stemmi dei casati gentilizi e dei notabili della Carinzia.

Sulla sua torre si trova un quadrante solare decorato con gli stemmi della città, tra i quali il drago che, secondo un'antica leggenda, devastava la regione. Oggi è il simbolo della città, raffigurato anche nella statua della fontana che sorge al centro della Neuer Platz.

Il quadrante, affrescato all'apice della torre, è rivolto a mezzogiorno, ha stilo ortogonale alla parete e segna le ore dalle 08.00 alle 16.00.

quadrante di Klagenfurt

Un secondo quadrante si trova nella Heiligengeistplatz, nell'area occidentale della città , sul campanile della Chiesa dello Spirito Santo (Heiligengeistkirche), risalente originariamente al 1355 e ricostruita nel Seicento, adiacente al convento delle Orsoline, fondato nel 1678.

Il quadrante è declinante a levante ed è munito di stilo polare; presenta il doppio sistema di ore astronomiche, dalle 07.00 alle 16.00, e di ore "italiche", dalla XIII alla XXIII.

quadrante di Klagenfurt

Foto Fosco Rocchetta e Irina Kruglova. Fosco Rocchetta è anche autore di svariate pubblicazioni su storia e cultura di Riccione

a cura di Paola Presciuttini, febbraio 2011