Sulla cresta dell'onda
testata

Orologio Solare Equatoriale

orologio equatoriale Chiavari

L'Orologio Solare Equatoriale, in dotazione all'Associazione Culturale Il Sestante di Chiavari, é uno strumento atto a misurare l'ora solare vera in qualunque località della Terra, secondo il sistema maggiormente usato, detto delle Ore Francesi o Moderne, contate da Mezzanotte a Mezzanotte.

Con questo sistema, l'ombra dello gnomone tocca la linea oraria delle 12, quando il Sole transita sul Meridiano Superiore, al Mezzogiorno vero.

Componenti principali

a.    2 Montanti in legno alti 180 cm. con due piedini cadauno, adattabili al terreno

b.    2 Barre in legno di 100 cm. , di sezione rettangolare, congiungenti la parte bassa dei due montanti.

c.    1 Piatto ottagonale di legno, largo 100 cm., spesso circa 3 cm., incernierato sulle sommità dei montanti, forato al centro per consentire l'inserimento dello gnomone e dotato di goniometro, per regolare l'inclinazione per qualunque latitudine.

d.    1 Goniometro in forex regolato per 90°, con raggio di 8 cm. , graduato sul bordo e con filo a piombo.

e.    1 Gnomone in legno di diametro 1,2 cm e lungo 40 cm, passante per il centro del piatto ottagonale.

f.    1 Quadrante ottagonale giallo (forato al centro), con le 24 ore blu e con tacche ogni 20 minuti, disposte in senso orario e solidale con il piatto ottagonale del punto c).

g.    1 Pannello circolare in forex di diametro 60 cm (forato al centro) con la Carta geografica dell'Emisfero terrestre Nord, graduata sia in latitudine sia in longitudine; le località evidenziate sulla Carta, sono ripetute, con la loro Longitudine, sul bordo esterno e sono aggiunte, sempre sul bordo e con colore diverso le località dell'Emisfero terrestre Sud. Questa carta é applicata sul Quadrante del punto f) con staffe che consentono di ruotarla di 360° per regolarla per qualunque longitudine.

h.    1 Quadrante ottagonale giallo (forato al centro), con le 24 ore blu e con tacche ogni 20 minuti; in senso antiorario e solidale con il piatto ottagonale del punto c).

i.    1 Pannello circolare in forex di diametro 60 cm (forato al centro) con la Carta geografica dell'Emisfero terrestre Sud, graduata sia in latitudine sia in longitudine; le località evidenziate sulla Carta, sono ripetute, con la loro Longitudine, sul bordo esterno e sono aggiunte, sempre sul bordo e con colore diverso le località dell'Emisfero terrestre Nord. Questa carta é applicata sul Quadrante del punto h) con staffe che consentono di ruotarla di 360° e regolarla per qualunque longitudine.

Funzionamento

1.    Si definisce l'ora solare vera del momento, tenendo conto della correzione del fuso per la longitudine e dell'Equazione del Tempo, letta sulle Effemeridi Nautiche (Pubblicazione II 3132 dell'Istituto Idrografico della Marina).

2.    L'Orologio é posizionato in piano e il piatto ottagonale, viene inclinato secondo la latitudine del luogo, letta sul goniometro.

3.    L'Orologio viene orientato con lo gnomone parallelo all'asse della Terra e, per ottenere ciò, bisogna spostarlo finché l'ombra dello gnomone non sia sull'ora solare vera, calcolata al punto 1)

4.    I pannelli circolari con le carte geografiche g) e i), vengono ruotati in modo che la longitudine della località, coincida con le ore 12 dei quadranti ottagonali gialli, f) e h) che sono solidali con il piatto ottagonale. Nell'Emisfero terrestre Nord, il quadrante f) e il pannello g), vengono illuminati in Primavera ed in Estate, mentre il quadrante h) e il pannello i), vengono illuminati in Autunno e in Inverno. Nell'Emisfero terrestre Sud, é esattamente il contrario.

5.    Osservazione dell'ombra che corre sul quadrante segnando l'ora solare vera della località ed inoltre, l'ombra sulla carta geografica, indica in quale località della Terra é mezzogiorno vero.

Ideatore : Signor Vincenzo Gaggero di Chiavari (anno 2000)

Realizzatori :

Struttura principale : Signor Umberto Solari di Chiavari (anno 2001)

Quadranti ottagonali : Progettazione della Ditta F.lli Ferroni di Carasco (anno 2003) e stampa della Ligurgraf di Lavagna.

Pannelli circolari : Progettazione del Signor Roberto Tivegna di Casarza Ligure (anno 2004) e stampa della Ligurgraf.

Goniometro : Progettazione del Signor Roberto Tivegna (anno 2006) e stampa della Ligurgraf.

Restauro e applicazione del goniometro: Ditta Zucchi Falegnami di Dario Zucchi di Leivi (anno 2006)

Courtesy Vincenzo Gaggero, 10 marzo 2007