Sulla cresta dell'onda
testata

Ripatransone (AP)

La cittadina ha circa 4.500 abitanti e si trova a circa 500 m. s.l.m., a 12,5 km. dal mare Adriatico. E' definita "il Belvedere del Piceno" per l'ampia visione panoramica che spazia dal Gran Sasso ai Monti Sibillini, dal Conero al Gargano, fino alla costa dalmata.

Vanta numerose musei, chiese, palazzi signorili ed il teatro ottocentesco "Luigi Mercantini". Vive di turismo, di lavorazione del legno e di agricoltura, emergendo nella produzione di olio e vino.

Tra gli edifici di rilevanza architettonica spicca il palazzo municipale, che ospita l'archivio storico comunale, l'archivio notarile mandamentale e l'archivio pretoriale; fu costruito nel XIII secolo e fu rimaneggiato più volte fra Cinquecento e Ottocento.

Sulla facciata d'ingresso si notano il portale bugnato cinque-secentesco in pietra e una scalinata a tenaglia di epoca successiva; a sinistra sul prospetto spiccano lo stemma comunale, due epigrafi e un orologio solare.

Il quadrante è declinante a ponente, ha stilo a vela e segna le ore dalle 10.00 alle 18.00.

Municipio di Ripatransone
Ripatransone Nel dedalo di anguste vie del quartiere di Roflano si trova una curiosità che richiama i turisti, ossia il vicolo più stretto d'Italia. Scoperto nel 1968, è largo 43 cm ad altezza d'uomo, ma poco più in alto si restringe a 38 cm.
Ripatransone

Foto Fosco Rocchetta e Irina Kruglova. Fosco Rocchetta è anche autore di svariate pubblicazioni su storia e cultura di Riccione

a cura di Paola Presciuttini, gennaio 2011