Sulla cresta dell'onda
titolo

Tripoli - Libia

A Tripoli, in posizione centrale rispetto al porto, si staglia il Palazzo Rosso, sede del Museo Archeologico, noto anche come Museo della Jamahiriya.

Durante l'occupazione italiana fu la residenza del Governatore della Libia, carica rivestita - dal 1922 al 1925 - da Giuseppe Volpi, conte di Misurata (Venezia, 19 novembre 1877 - Roma, 16 novembre 1947), al quale dedicato il quadrante solare affisso sul prospetto orientale dell'edificio.

meridiana di Tripoli

Fu opera, nel 1923, di Enrico Alberto d'Albertis, che si firma "navigante" - definito "girovago pintor di meridiane" da Edmondo De Amicis - e reca infatti la dedica "all'amico Giuseppe Volpi preside della Tripolitania", Anno D[omi]ni MCMXXIII / Iosepho Vulpio comite / praeside prov[inciae] Tripolitaniae / Henricus de Albertis nauta / fecit.

Il quadrante, fortemente declinante a levante, indica le ore dalle 4.00 alle 14.00 secondo il meridiano dell'Etna, ed completo di lemniscata. Lo gnomone andato perduto. Il motto: Maneo nemini, "Non mi fermo per nessuno".

meridiana di Tripoli

Fotografie di Leo Prex

A cura di Paola Presciuttini, maggio 2010