Sulla cresta dell'onda
testata

Ulm nel Baden-Württemberg

Ulm, in Germania, città natale di Albert Einstein, è una città extracircondariale nel Land del Baden-Württemberg, sulla riva sinistra del Danubio al confine con la Baviera.

Le prime notizie sulla città, quale residenza occasionale del Re, risalgono al IX secolo. Successivamente la sua crescente importanza è attestata dall'aver ottenuto lo status di libera città imperiale, ossia soggetta direttamente all'autorità dell'Imperatore.

Diventa un florido centro commerciale e nel Cinquecento attira artisti da ogni dove in occasione della costruzione della cattedrale, oggi la seconda chiesa gotica in Germania, con il campanile in pietra - peraltro completato nell'Ottocento - più alto del mondo (oltre 161 m).

Nel 1802 perde la sua autonomia ed è annessa alla Baviera, per passare dopo qualche anno all'adiacente Land del Baden-Württemberg, uno dei sedici stati federati della Germania; il suo territorio meridionale, sulla riva opposta del Danubio, resta quindi alla Baviera e dà successivamente origine a una città a sé, chiamata Neu-Ulm.

Sulla facciata meridionale della cattedrale luterana, salvatasi dai bombardamenti della II Guerra Mondiale che distrussero oltre l'80% della città, si trova un quadrante solare moderno, a ore vere, decorato con vistosa immagine emblematica; è munito di ortostilo e segna le ore dalle 8.00 alle 16.00.

cattedrale di Ulm
meridiana della cattedrale

Un secondo quadrante, datato 1984, si trova all'apice di un edificio dalle linee inconsuete, nella via Unter der Metzig, con due bow-window che richiamano l'architettura tradizionale nella loro travatura in legno, visibile dalle Stadtmauer, le mura della città.

È decorato con un vistoso sole fiammeggiante su sfondo azzurro ed è firmato da K. Geyer; segna le ore vere - racchiuse all'interno di un nastro a volute - dalle 8.00 alle 16.00, ed è munito di ortostilo.

meridiana di via Unter der Metzig
meridiana di via Unter der Metzig

Un terzo quadrante si trova su una casa nel quartiere dei pescatori sulle rive del Danubio, dietro le mura, nella Piazzetta dei Pescatori. Il motto tradotto: Come qui l´ombra ruota / così anche il nostro tempo passa.

meridiana di Ulm
meridiana di Ulm
meridiana di Ulm
torre di Ulm

Nelle vicinanze delle mura si trova la Metzgerturm ("Torre dei Macellai"), risalente al 1349 e alta 36 metri; è nota anche come "torre pendente" per la sua inclinazione di 3° 3' verso nord-ovest (la torre di Pisa ha una pendenza di 5° 30').

Si chiama "Torre dei Macellai" per via di un'antica leggenda: si racconta infatti che i macellai di Ulm erano soliti aggiungere segatura alle loro salsicce, per aumentarne il peso.

Quando i cittadini se ne accorsero li rinchiusero nella torre e costoro, come il sindaco entrò per giudicarli, per paura del suo castigo si ritirarono tutti in un angolo, provocando l'inclinazione dell'edificio.

Un'ulteriore nota caratteristica è data dall'orologio situato sulla parete sud di una casa appena visibile nella fotografia a sinistra, tra la piazza del Municipio e la Metzgerturm: ha la particolarità di indicare in alto l'ora di Ulm e l'ora corrispondente a quella di Ulm in varie città del mondo.

orologio di Ulm

Un altro spettacolare antico orologio si trova sulla facciata orientale del Municipio: oltre alle ore indica le fasi lunari, il calendario e lo Zodiaco.

Municipio di Ulm
orologio di Ulm
orologio di Ulm

Lehr è una delle più piccole frazioni di Ulm, conta circa 2.500 abitanti e si trova a circa 3 km a nord della città. Prima della riforma territoriale era un comune autonomo e, dal 1 gennaio 1975, è stata annessa ad Ulm.

Sulla facciata meridionale della scuola elementare Schönenberg ("bel monte") si trova un elaborato quadrante moderno, appena declinante a levante. Segna il tempo civile e il tempo locale, con linee delle ore e delle mezzore dalle 07.00 alle 17.00.

scuola elementare di Lehr
scuola elementare di Lehr

Sulla targa in basso a sinistra la dedica a Wolfgang Bachmayer (Ulm, 15 gennaio 1597 - 4 dicembre 1685), parroco dal 1625 al 1631 in Mähringen e Lehr. Fu topografo e cartografo della regione di Ulm e fu anche il valente astronomo che aiutò Johannes Kepler nel calcolo delle traiettorie dei pianeti.

scuola elementare di Lehr
scuola elementare di Lehr

Foto e notizie di Carlo Di Ruzza

A cura di Paola Presciuttini, marzo 2010 - marzo 2011