Sulla cresta dell'onda
testata

RE (VB)

Santuario di Re

Il paese di Re - nella Val Vigezzo orientale - prende nome da "Ri", torrente, ed è noto per la miracolosa effusione di sangue verificatasi nel 1494 su un affresco raffigurante la Madonna del latte.

L'immagine sacra fu inglobata in una cappella a più riprese ampliata nel tempo, con il crescente afflusso di pellegrini da ogni dove, finché - nel 1958 - non fu consacrata l'attuale grandiosa basilica in stile bizantino-rinascimentale, le cui pareti sono tappezzate da centinaia di ex-voto.

Sulla parete di ponente della stazione di Re Gim Bonzani ha realizzato un quadrante in tondino d'acciaio, a tempo civile, mentre le ore - dalle 14.00 alle 17.00 - sono dipinte su maiolica. Un quadrante analogo, declinante a levante, affiancato da una lemniscata per il solo mezzogiorno civile, è collocato sulla parete orientale dell'edificio, opera dello stesso Autore.

meridiana di Re

Foto N. Trabano, P. Antonioli, aprile 2009

A cura di Paola Presciuttini