Sulla cresta dell'onda
titolo

Meridiane a Varazze

meridiana di Varazze
meridiana di Varazze

Orologio solare su lastra di marmo, per assicurarne la perfetta planarità, su un palazzetto della schiera di case d'epoca in via Coda, all'estremità occidentale di Varazze.


Ancora un quadrante solare, con ortostilo, è affrescato sul prospetto laterale destro, esposto a mezzogiorno, della quattrocentesca chiesa conventuale di San Domenico, in piazzetta S. Gerolamo.

Dalla targa apposta dal Lions Club di Varazze e Celle Ligure si desume che fu costruita dai Frati Predicatori del 1400 e fu ampliata nel 1600. Tra le diverse opere d'arte, vi sono preservate l'ardesia recante il dipinto della Madonna del Romito (1100), le reliquie del Beato Jacopo, la quattrocentesca statua lignea della Madonna del Pescatore e una Madonna del Rosario di Anton Maria Maragliano (1664-1739), del 1715.

meridiana di Varazze
meridiana di Varazze

Foto Paola Presciuttini, 4 luglio 2007



meridiana di Varazze

Orologio solare situato sulla facciata meridionale di una palazzina con giardino, che si affaccia su via Busci nel centro storico ad est di Varazze.

Il bel quadrante, racchiuso da una cornice neo-classica, è datato 1992 ed è munito di stilo polare; segna in numeri arabi l'ora legale e in numeri romani l'ora civile, mentre la linea meridiana indica il mezzogiorno locale.

meridiana di Varazze


meridiana di Varazze
meridiana di Varazze

Quadrante situato sulla facciata rivolta a sud-ovest di una palazzina che si affaccia su via Gavarone (civico 13), nel centro storico della parte orientale di Varazze. Via Gavarone e via Busci sono la prosecuzione rispettivamente delle vie Mameli e Ciarli, che si dipartono da piazza Dante e si dirigono parallelamente verso levante.

L'orologio, non datato, è munito di stilo polare ed è corredato di rosa dei venti che ne indica l'orientamento. Segna le ore dalle 7.00 alle 19.00.



meridiana di Varazze

Un quadrante è collocato sulla facciata meridionale di un edificio al numero civico 5 di Via G. Marconi, immediatamente a levante della chiesa di S. Caterina nella parte orientale di Varazze, e fronteggia il mare aperto.

Munito di stilo polare, segna le ore dalle 7.00 alle 17.00 e non è datato né firmato, ma la sua somiglianza nell'apparato decorativo con i due precedenti potrebbe farlo attribuire allo stesso periodo e forse allo stesso autore.

Foto Carlo di Ruzza, gennaio 2010



meridiana di Varazze
meridiana di Varazze

Sul pilastro di destra del cancello di Villino Cerruti in piazza San Domenico è applicato un piccolo quadrante - forse spurio - in ceramica di Albissola. È declinante a levante e segna le ore dalle 8.00 alle 15.00 con stilo polare.



meridiana di Varazze

All'inizio di via Cavour, su una graziosa villetta, è affrescato un quadrante "sorretto" da putti, con stilo polare, declinante a levante, che segna le ore dalle 9.00 alle 15.00.

Il motto: Carpe diem

meridiana di Varazze


meridiana di Varazze
meridiana di Varazze

Importante quadrante sulla cosiddetta "Villa Araba", all´inizio del lungomare Europa ricavato nella sede dell' ex-linea ferroviaria in direzione Cogoleto-Piani d'Invrea. È datato 1929, dall'impianto semplice; leggermente declinante a levante, segna le mezzore e le ore numerate dalle 6.00 alle 17.00, ed è munita di stilo polare.
Il motto: Sine sole sileo.

Fotografie di Carlo di Ruzza, giugno 2010



meridiana di Varazze
meridiana di Varazze

Piastrella, non correttamente posizionata, sull'Hotel delle Palme in via San Domenico.
Fotografia scattata il 19 settembre verso le 15.20.

Fotografie di Carlo di Ruzza, settembre 2010



meridiana di Varazze

Dal Lungomare Europa, nel tratto che precede i Piani di Invrea, è visibile in alto una villetta con un quadrante molto semplice, inciso su pietra, esposto a mezzogiorno. Ha stilo polare e le linee orarie, ormai quasi impercettibili, terminano con una punta di freccia; quelle leggibili vanno dalle 05.00 alle 14.00 mentre le ore sono espresse in numeri romani.

Fotografie di Carlo di Ruzza, 4 novembre 2010, ore 15.30



meridiana di Varazze

A poca distanza dalla villetta precedente, un altro edificio esibisce un piccolo quadrante in ceramica, con stilo ortogonale, esposto a mezzogiorno; indica le ore dalle 06.00 alle 18.00, indicate da numeri romani.

Fotografie di Carlo di Ruzza, 4 novembre 2010, ore 13.30 circa



A cura di Paola Presciuttini