Miti e Leggende

Ceice

Nella tradizione greca, Ceice è una figura mitologica. Viene descritta come figlio di espero, nonché discendente dello stesso Ercole. Secondo le informazioni sulla sua figura, sposò Alcione, la figlia di Eolo, re dei venti. La loro unione fu felice, così felice che addirittura, secondo il racconto di Pseudo Apollodoro, osavano chiamarsi gli uni gli altri Zeus ed Hera. Però Zeus non fu affatto felice  di questa loro abitudine; sentendosi offeso, decise di vendicarsi. Così, secondo il racconto di Ovidio, mentre Ceice si trovava in mare perché si stava recando a consultare un oracolo, Zeus decise di scagliare un fulmine contro la sua nave. 

Poco più tardi Morfeo, dio del sogno, assunse le sembianze di Ceice, e si recò dalla sposa Alcione per dirle che il suo marito era morto nel corso della traversata. Così Alcione, svegliandosi improvvisamente, si recò sulle scogliere e vide che nel mare galleggiava il corpo del suo sposo. La donna si disperò talmente tanto che si scagliò in mare e annegò. Per compassione, gli dei decisero di intervenire, e trasformarono i due in uccelli, che furono appunto gli alcioni. Anche Ovidio, nelle sue metamorfosi, racconta della loro storia, e di come “l’amore li tenne legati a un solo destino e, fra le creature alate, non si sciolse il nodo coniugale”. 

Lascia un commento

privacy policy