Sulla cresta dell'onda

ELLE e FRISSO

images/ellefrisso.jpg Elle cade in mare dall'ariete. Pittura parietale, I sec., da Pompei. Napoli, Museo Archeolgico Nazionale

Nefele, dea delle nubi, sposò Atamante, figlio di Eolo, dio dei venti, e re della Beozia. Dall'unione nacquero due figli: Frisso, "la pioggia che scroscia", e Elle, " la luce". In seguito Atamante abbondonò Nefele per sposare la crudele Ino. La Dea si ritirò nell'Olimpo ma si vendicò scatenando una forte siccità nelle terre dell'ex-marito. Ino tentò di convincere Atamante a sacrificare i giovani a Giove, per porre fine alla calamità, ma Nefele ottenne la pietà degli Dei, che inviarono un ariete dal vello d'oro per consentir loro la fuga. I due fratelli volarono via in groppa all'animale per rifugiarsi nella Colchide, ma Elle cadde in acqua e quel tratto di mare fu chiamato Ellesponto, cioè "mare di Elle".