Sulla cresta dell'onda

HADAD

Anche la mitologia trova punti di contatto tra culture adiacenti: assimilabile, pertanto, al greco Zeus e al latino Jupiter era Hadad nell'antica Siria, dio della tempesta e della pioggia, della folgore e del tuono, venerato dappertutto nell'Asia occidentale antica; in Babilonia e in Assiria era chiamato Adad (Addu), in Sumeria Ishkur, mentre con il nome di Teslup era il dio nazionale degli Ittiti. In Siria i suoi santuari più importanti erano quelli di Gerapoli ed Eliopoli. Nei primi secoli dell'era volgare acquistò carattere solare.