Sulla cresta dell'onda

MISENO

Miseno in un bassorilievo Miseno in un bassorilievo conservato presso il Museo del Castello a Baia

Secondo una versione, Miseno era un compagno di Ulisse che diede il nome a Capo Miseno in Campania.

Secondo una tradizione diversa, era invece un amico di Ettore che, dopo la morte di questi, aveva seguito Enea, di cui era il pilota ma anche il trombettiere.

Un giorno in cui la flotta era ormeggiata lungo la costa della Campania, Miseno si vant˛ con gli dei di suonare meglio di chiunque di loro. Tritone, che suonava con la conchiglia, lo puný del suo orgoglio precipitandolo in mare.

Virgilio narra che Enea gli eresse un monumento funebre sul quale pose il remo e la tromba, mentre il luogo prese il suo nome.