Sulla cresta dell'onda

TELCHINI

I Telchini erano i demoni di Rodi, secondo una tradizione generati da Ponto, dio del mare, e dalla Terra.

Si assunsero l'educazione di Poseidone, che si unì alla loro sorella Alia. Erano considerati gli ideatori della scultura e di svariate arti, ed erano maghi misteriosi e gelosi delle proprie capacità, tra cui il potere di controllare la pioggia e di modificare a piacere le proprie sembianze. Erano rappresentati come creature anfibie, per metà umani e per metà pesci o serpenti marini, e con lo sguardo potevano arrecare sciagure. Poiché avevano avvelenato il frumento di Rodi con le acque mefitiche dello Stige, furono puniti da Zeus che li precipitò in mare con i suoi dardi.