Giuseppe Pennasilico (Napoli, 13 marzo 1861 - Genova, 8 aprile 1940) studiò a Napoli con Morelli, Toma e altri, e poi frequentò l'Accademia di Brera a Milano. Dopo una breve attività come ceramista, rivolse i suoi interessi alla pittura che esercitò a Genova, pur mantenendo uno studio a Roma, dove si recava durante l'inverno.

Sebbene non disdegnasse la pittura religiosa e storica, godette di larga fama presso i contemporanei soprattutto per la sua attività di ritrattista.

Sue opere si trovano a Genova presso l'Accademia Ligustica di Belle Arti, la Civica Galleria di Arte Moderna, l'Istituto Mazziniano.

In occasione della commemorazione della morte dell'ammiraglio Giovanni Battista Magnaghi, fondatore dell'Istituto Idrografico della Marina, avvenuta il 21 giugno 1902, l'Artista eseguì un ritratto in affresco su una parete di quella che allora era la biblioteca dell'Istituto.