testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato
modtitle

Andrea BETTI


Abito in un piccolo paese collinare vicino al lago di Iseo in provincia di Bergamo. Da pochi anni ho intrapreso questo hobby anche se la passione per la lavorazione del legno ce l'ho da quando andavo alla scuola elementare. Fu proprio in quegli anni che vista la mia insistenza di voler fare il falegname, mio padre mi regalò un archetto da traforo che ancora oggi utilizzo per gran parte delle lavorazioni dei miei modelli. Dopo le scuole medie, frequentai un corso regionale per diventare falegname, e poi arredatore, ma la nascita dei Cad e la difficoltà a trovare lavoro nel settore, mi spinsero a trovare altre soluzioni lavorative. Non ho mai mollato la presa, e tra qualche fioriera per mia madre, le sedie della cucina che si scollano, alcune cassapanche restaurate e una slitta con pattini piegati a vapore, mio fratello un giorno decide di acquistare una scatola di montaggio di una goletta "Flying Fish" per riempire le ore libere a sua disposizione.

Siccome ho sempre pensato che ognuno dovrebbe fare il proprio lavoro, come poteva mio fratello, che fa il cuoco, mettersi a costruire una nave in miniatura? Infatti la scatola rimase chiusa per oltre un anno. Decisi allora di provare a costruirla io e così, con il mio archetto da traforo e qualche pezzo di carta vetrata, cominciò la mia avventura.

Dopo averla ultimata, erano passati 2 anni: ero quasi sicuro che non ne avrei costruite mai più, perché le difficoltà incontrate per me, principiante, erano tantissime. La mancanza di attrezzi adeguati contribuì ulteriormente a scoraggiarmi.

Il giorno del mio compleanno mio fratello mi regalò un' altra scatola di montaggio, con un modello che a prima vista sembrava impossibile da realizzare; ma a quel punto, decisi di attrezzarmi e incominciai l' opera di costruzione dell' HMS Beagle.

Come detto in precedenza, abito vicino al lago di Iseo a 10 Km circa dalla ditta Riva e quando si parla di Riva, subito saltano alla mente i suoi motoscafi in mogano. Mentre costruivo il Beagle, prendeva sempre più corpo l' idea che un giorno avrei realizzato quello che ancora oggi è uno dei motoscafi in legno più belli al mondo: l' Aquarama. Quando seppi che vendevano in edicola i fascicoli per la sua costruzione, non esitai un attimo a comprarli. Misi da parte il Beagle, al quale mancava solamente l' armamento, e mi buttai a capofitto sul motoscafo.

La sua costruzione durò circa 2 anni e, nel mese di luglio del 2005, lo portai addirittura ad una mostra organizzata dalla Riva in occasione del raduno annuale dei motoscafi in mogano. La mostra era intitolata "Dai galeoni ai mitici Riva", quindi quale migliore varo poteva capitarmi? Da allora ho conosciuto molte persone che come me hanno questa passione, e con loro ho potuto imparare molto sul modellismo navale.

Poi è arrivato l' inverno e i riflettori sulle mostre si sono spenti, ma io non sono rimasto con le mani in mano; infatti, ho restaurato un vecchio rimorchiatore, il Muimota che, dalle notizie che mi sono giunte, non è mai esistito; ho realizzato un altro motoscafo in mogano con tanto di motore e radiocomando; ho incominciato anche a disegnare qualche scafo, che magari prima della pensione realizzerò, e ho in programma di realizzare anche una barca a vela radiocomandata.

Per farla funzionare ho persino fatto un corso di vela qui, sul lago d' Iseo. Ma l' Aquarama che fine a fatto? La sera mi soffermo a guardarlo per diversi minuti e mi chiedo: chissà se anche gli altri due che sto costruendo saranno belli come il primo .....

Per saperlo potete scrivermi all' indirizzo mail: dovilio@tele2.it



Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin