testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato
modtitle

Nicelli F.


MAS 9


Motoscafo antisommergibile Italiano
della prima guerra mondiale


Ai tempi l'uso dei sommergibili prevedeva un utilizzo in posizioni di stazionamento, ossia postazioni fisse, o comunque poco mobili, d'agguato, spesso in emersione. Saranno solo i tedeschi, durante il secondo conflitto mondiale a sviluppare tecniche d'attacco dei sommergibili, aggregati in "branco di lupi" a rendere dinamiche le azioni. Ai tempi, quindi, erano opportuni mezzi veloci, agili, di ridotte dimensioni e fortemente armati.

L'Italia fu maestra al mondo intero, sviluppando motoscafi dotati o di siluri o di cannone, comunque sempre armati con mitragliatrici e bombe di profonditÓ che potessero rapidamente individuare i sommergibili ed attaccarli. Tali mezzi furono ben presenti anche durante il secondo conflitto mondiale, temuti ed imitati dalle nazioni belligeranti. I mas della serie 500 stabilirono il primato di velocitÓ sull'acqua e la Decima MAS Ŕ ancor oggi leggendaria. Durante il primo conflitto vennero dotati prevalentemente degli allora potenti motori Isotta Fraschini, in numero di due, moventi ognuno un albero elica.


Il risultato in acqua Ŕ realistico, riproducendo fedelmente "baffi" e scorrimenti dell'acqua sullo scafo.


Il modello nasce da una accurata ricerca storica e da disegni di cantiere della Marina Militare Italiana.

Il progetto ad uso modellistico prevede alcune semplificazioni attuate in funzione
della necessitÓ di radiocomandare il medesimo.
Lo scafo Ŕ costruito in legno, prevalentemente in compensato marino
ed Ŕ stato impermeabilizzato internamente.


Si Ŕ cercato di rendere pi¨ gradevole il modello inserendo alcuni particolari,
sempre compatibilmente con l'uso radiocomandato.


Il MAS 15 e' oggi conservato al Museo delle Bandiere in Roma.
Al comando della Medaglia d'Oro Luigi Rizzo affond˛ la Santo Stefano.

Di fianco, il MAS 96, conservato al Vittoriale, Ŕ noto per la cosi detta Beffa di Buccari, occasione nella quale era imbarcato il poeta Gabriele D'Annunzio.



Per confronto si fa riferimento al MAS 15, scafo della stessa serie (3 - 22) del MAS 9.



MAS 15

MAS 9

Il modello Ŕ stato armato contemporaneamente con siluri e cannone. Nella realtÓ ci˛ praticamente mai avveniva per non appesantire e rallentare i motoscafo. Ulteriori dettagli sono visibili in: www.modellismo-navale.it


Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin