testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato
ascensore_title


Genova: Ascensore Montegalletto
Castello d'Albertis - Corso Dogali

 



Un monumento ... della tecnica raggiunge il Castello d'Albertis - Museo delle Culture nel Mondo, monumento architettonico e culturale in senso lato e variegato.

Genova è servita da svariati ascensori pubblici e funicolari, che raggiungono agevolmente le alture della Città, in modo piacevole, rapido e rispettoso dell'ambiente.

Il più imponente risale al 1929: preceduto da una galleria di accesso di quasi trecento metri, superando un dislivello di settanta metri con due cabine della capienza di venti persone, collegava via Balbi - in prossimità della Stazione Principe - a corso Dogali, nella zona nota come "Montegalletto".

L'Azienda Municipale Trasporti AMT lo rilevò a metà degli anni Settanta e, nel 1995, l'impianto giunse al termine della sua vita tecnica, come previsto dalla legge.

L'inconveniente della struttura era rappresentato dalla lunga galleria, ormai resa malsana dall'umidità. L'AMT elaborò pertanto un progetto, unico al mondo, che applicasse le tecnologie più avanzate della trazione a fune, all'utilizzo delle componenti tecniche tipiche delle funivie e degli ascensori, per ottenere la massima affidabilità.

Ne è derivato un impianto integrato, dove un sistema funicolare orizzontale percorre la galleria alla velocità di 4,5 metri al secondo, mentre il sistema verticale trasporta due cabine alla velocità di 1,16 metri al secondo, ciascuna atta a ospitare 24 passeggeri, con una capienza di circa 400 persone all'ora per ciascun senso di marcia.

La realizzazione è stata finanziata con i contributi del Comune di Genova, della Regione Liguria e del Programma Comunitario Urban II.


(Foto Paola Presciuttini, 30 aprile 2006)

Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin