testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato
monumtitle

Sculture



Manfredonia
Sul Lungomare il monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale

Foto Paola Presciuttini, giugno 2006


Manfredonia
Monumento a Padre Pio con oranti

Foto P. P., giugno 2006




Marsala
Sul Lungomare Boeo un monumento messo in opera nel 1976 per iniziativa del Comune e dell'Associazione Carristi di Marsala, che celebra tre grandi eventi: la III guerra punica (149-146 a.C.), la battaglia di Lepanto (1571-73) e lo sbarco di Garibaldi l'11 maggio 1860.

Foto V. Rossi, settembre 2005


Marsiglia


Monumento ai Caduti delle terre d'oltremare.

(Allotta 1999)


Mazara del Vallo


Paranzelle in alto mare
bianche bianche,
io vedeva palpitare
come stanche;
o speranze, ali di sogni
per il mare!
Volgo gli occhi; e credo in cielo
rivedere
paranzelle sotto un velo
nere, nere:
o memorie, ombre di sogni
per il cielo!

G. Pascoli


 
 

La statua di San Vito, protettore dei pescatori, all'imboccatura del porto-canale.

(Allotta 1999)


Sul lungomare di Mentone, a poca distanza dal museo dedicato a Jean Cocteau, nel bastione secentesco alla radice del molo, un monumento a Ulisse di Anna Chromy, nesso in opera nel 2004.


La dedica dell'Artista, incisa nel basamento di marmo:


Héros de l'Odyssée
Ulysse, Roi d'Ithaque
symbolize l'homme
qui, au travers des épreuves,
chemine vers la connaissance
et retrouve sa patrie.

 
 
 (Foto W. Rossi, 31 luglio 2007)




All'estremità della cortina di ponente del bastione secentesco, alla radice del molo, che ospita il museo dedicato a Jean Cocteau (1889 - 1963) nel 1957, il monumento in memoria dell'Artista, di Arlette Somazzi, con l'epitaffio dello stesso Cocteau:
Je reste avec vous
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 (Foto W. Rossi, 31 luglio 2007)



Messina
Un maestoso Nettuno di Giovanni Angelo Montorsoli (Montorsoli, Firenze, 1507 ca. - Firenze 1563). Notizie ulteriori al sito La Scultura Italiana ... dal mille ad oggi, da cui è tratta l'immagine.
Altre statue del dio Nettuno a Bologna, Canicattì, Firenze, Genova, Malta, Monterosso, Napoli, Roma, Sestri Levante e Siviglia.


Messina


La Madonnina del porto, con l'iscrizione "Vos et ipsam civitatem benedicimus".

(Allotta 1999)


Monterosso (SP)
 Il "Gigante di Monterosso" rappresenta il dio Nettuno, oggi mutilato dalle mareggiate; è una scultura in ferro e cemento alta 14 m., cava all'interno, in origine pesante 1700 quintali.

Fu costruita sul promontorio roccioso nel 1910 dallo scultore Arrigo Minerbi e dall'ing. Levancher, a sostegno del soprastante belvedere, una volta a forma di conchiglia: fungeva da pista da ballo della retrostante opulenta Villa Pastine, distrutta dalla guerra, di cui oggi resta solo una torre.

Altre statue al dio Nettuno a Bologna, Canicattì, Firenze, Genova, Malta, Messina, Napoli, Roma, Sestri Levante e Siviglia.


Da una foto di Turano-Portovenere (30 settembre 2004)


Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin