testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato
monumtitle

Sculture subacquee



Diano Marina

Madonna Stella Maris, opera dell'artista dianese Paolo Scati; fu modellata con due tonnellate di argilla e fu realizzata nel 1980 in calcestruzzo per un'altezza di due metri e mezzo; pesa circa una tonnellata e non contiene all'interno alcuna armatura metallica; poggia su un basamento di tre metri, in cemento bianco e nero e varie granulometrie dell'arenino, a circa 10 di profondità.
Fu collocata dai Sub del Diano Club a protezione della gente di mare, poco distante dal molo Cavour, meglio noto come molo Landini.
Riproduce la Madonna del Carmine, patrona della cittadina fin dal 1852.
(Foto Beppe E., 30 settembre 2004)


Ercolano
La "Madonna del Subacqueo e dei Pescatori " è stata collocata nel 1981 sul fondo marino di Ercolano, nel tratto di mare denominato "scoglio francese", per onorare la memoria delle vittime del mare.
La statua bronzea è posta a 15 metri di profondità e dista 150 mt dalla costa.
Ogni anno, la prima o la seconda domenica di settembre, si celebra una festa durante la quale numerosi subacquei, i pescatori della zona e le Istituzioni rendono omaggio alla Madonnina, con corone di fiori e con la deposizione di targhe in ricordo delle vittime del mare.
 
 Ringraziamo il dott. Antonello Cozzolino, Vice Sindaco e Assessore allo Sport di Ercolano, per questo bel contributo
(5 novembre 2007).




Gallinara

"Cristo Redentore": bronzo del maestro veneziano Marco Brunazzi, alto m. 2,70.

Fu immerso a circa 20 m. di profondità - ancorato a un basamento di 3x3 metri del peso di circa 10 tonnnellate - nell'ansa di Punta Falconara dell'Isola Gallinara, il 27 settembre 1998, per iniziativa dell'Amministrazione Provinciale di Savona e dell' Associazione campeggi e villaggi turistici liguri.

La Statua fu esposta alla pubblica devozione prima della posa sul fondale (foto Pasquali e Beppe E., 30 settembre 2004).




Imperia
Monumento sommerso dedicato a Carlo e Vanessa, membri del club Imperia nel Blu: è collocato a 30 m. di profondità sulla Secca dei Frati, antistante il Borgo Cappuccini di Porto Maurizio; la campana di bronzo di fine Ottocento, dono della ditta Trebino di Uscio (Museo delle Campane), è appesa ad una grande ancora ammiragliato donata dal Comune di Imperia. (Foto Beppe E., aprile 2005)



Lampedusa

"Madonna del mare", ex voto di Roberto Merlo, sub famoso. Bronzo marino dello scultore padovano Giorgia Crosta, fuso a cera persa nell'antica fonderia di Treviso. La statua, benedetta da Papa Woitila nel 1979, è stata immersa nel 1980
(Allotta 1999)


Massa Lubrense

la "Madonna del Vervece" è stata collocata sullo scoglio sommerso di Vervece, a circa 1000 metri dal porticciolo di Marina della Lobra, in memoria dei subacquei morti nei mari del mondo. Ogni anno, la prima domenica di settembre, si celebra la festa della Madonna con una Messa sullo scoglio, circondato da centinaia di imbarcazioni, mentre processioni di sub vanno a deporre fiori attorno alla statua. Sullo scoglio sono cementate numerose targhe poste in loco dai Consoli di molte nazioni, per ricordare i loro morti in mare
(Allotta 1999)


San Fruttuoso di Camogli.

Il "Cristo degli abissi"
(Allotta 1999)


Santo Stefano al Mare.

In uno dei punti più belli della secca di S. Stefano al Mare, davanti al porto-marina degli Aregai, spicca la croce commemorativa in metallo, alta 4 m., posata circa 10 anni fa, a 24 m. di profondità, dalla Società Subcquei Piemontesi.
(Foto Beppe E., 20 dicembre 2004))



Villasimius (Sardegna)

Nei fondali dell'Isola dei Cavoli, all'estremità est del Golfo di Cagliari, il Club Sub Sinnai di Cagliari ha deposto nel 1979, a 10 metri sotto il livello del mare, una grande statua che rappresenta la "Madonna del naufragio". L'iniziativa è stata patrocinata dal Santuario di Bonaria, a Cagliari, perché la statua è stata dedicata alla Madonna di Bonari, patrona della Sardegna e protettrice dei naviganti: realizzata dallo scultore Pinuccio Sciola, è alta 3,2 metri e pesa circa cinque tonnellate. Rappresenta una madre che tiene in braccio il suo bambino, per portarlo in salvo
(Allotta 1999)


Zoagli (Riviera ligure di levante)

La "Madonna del mare" è stata collocata nel 1997 a circa 9 metri sul fondale antistante il molo, a ricordo dei naviganti della bella cittadina ligure. E' una scultura in bronzo, alta 1,60 m, opera della scultrice Marianne Hastianatte e della fonderia d'arte di Massimo Del Chiaro. Data la scarsa profondità e la vicinanza alla costa, la suggestiva statua è ben visibile dal molo
(Allotta 1999)

Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin