testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato

Artisti sec. XVI - XIX

Angelo Arpe

"Arpe, nativo di Bonassola, lavorò a Genova nella seconda metà dell'Ottocento e, malgrado abbia lasciato una vasta testimonianza del suo lavoro tra il 1860 e il 1890, poco o nulla si sa della sua vita. Per quanto riguarda invece l'Autore, Laura Secchi (in Gli ex voto delle Cinque Terre ... , Genova, 1979) ha scritto: Il ligure Angelo Arpe si dedicò con successo al ritratto navale, un genere di pittura assai richiesto nell' ottocento. Preciso e attento nel rappresentare scafi, alberi, vele, attrezzature e manovre con un segno sicuro e pulito rivelatore di indiscutibili conoscenze tecniche e di amore per il soggetto trattato, questo artista fu pure un abile interprete di burrasche e bufere di mare, e del mare seppe cogliere ogni variazione e renderne gli aspetti mutevoli con bella sensibilità coloristica. Nativo di Bonassola, operoso a Genova nella seconda metà del secolo XIX, come attestano le sue opere quasi sempre firmate e datate, sembra incredibile che non si abbiano notizie sulla sua vita e che solo i quadri di navi e gli ex voto siano rimasti a segnare cronologicamente lo svolgimento della sua attività e a parlarci di lui . (Scheda integralmente tratta da Simonetti, 1992).


Angelo Arpe
Il brigantino "Michele Dapelo" evita le rocce nei pressi dell'isola di Majorca. In calce, come di consueto, la descrizione dell'evento miracoloso. Acquerello, 1891. (Camogli, Santuario di N. S. del Boschetto)


Angelo Arpe
Il brigantino Famiglia S. , con polena raffigurante una figura femminile, conservato presso il Museo Marinaro "Gio Bono Ferrari" di Camogli, in un acquerello del 1877




Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin