testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato


Disegnatori e Incisori dell'Istituto Idrografico della Marina

Alla fondazione dell'Istituto Idrografico della Marina, il suo primo direttore G. B. Magnaghi istituì sale di disegno e di incisione per la produzione della cartografia nautica italiana di Stato, avvalendosi di disegnatori e incisori, alcuni provenienti da Scuole d'Arte, altri addestrati all'interno dell'Istituto stesso.

Ai primi era affidato il compito di tradurre in disegno i rilievi effettuati dagli idrografi durante le campagne annuali lungo le coste del Regno; altri disegnatori, al seguito delle spedizioni, erano invece specializzati nel disegno a vista delle vedute di costa finalizzate al riconoscimento del punto-nave, fedeli come fotografie, che all'attendibilità dell'immagine univano la sensibilità dell'artista; gli incisori trasferivano a rovescio i disegni sulle matrici di rame, da cui si stampavano le carte nautiche, utilizzando un torchio calcografico, di cui un esemplare è stato conservato presso l'Istituto Idrografico della Marina.

Le realizzazioni di tali disegnatori e incisori, ancorché rivolte a un prodotto cartografico, raggiungono livelli artistici tali da non sfigurare accanto alle opere dei pittori di mare veri e propri.

Le concise notizie biografiche qui fornite sono state desunte da un registro matricolare dell'epoca, e si limitano ad artisti attivi presso l'Istituto Idrografico tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento; dopo d'allora i nomi degli autori di cartografia non sono stati più menzionati sulle carte nautiche.



Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin