testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato

Disegnatori e Incisori dell'Istituto Idrografico della Marina

Vincenzo Bolobanovich

Vincenzo Bolobanovich, di Gaetano e Orsola M. Terrazzata, nacque a Venezia il 13 marzo 1832. Allievo del Collegio della Marina Veneta da Guerra dal 1844, fu promosso Guardiamarina nel 1848. La sua carriera militare proseguì fino al conseguimento del grado di Primo Tenente nell'agosto 1849, ma fu poi espulso dalla Marina austro-ungarica per aver preso parte alla difesa di Venezia con i patrioti italiani.

Non si conoscono le sue vicende negli anni a seguire, se non che fu decorato nel 1865 quale combattente per l'unità d'Italia, e poi nominato Cavaliere della Corona nel 1868. L'anno successivo divenne "disegnatore di 1a classe" e fu destinato alle spedizioni per i rilievi dell'Adriatico, allestite dalla Commissione Idrografica comandata dal C. V. Antonio Imbert.

Nel 1873 passò alle dipendenze del Dipartimento Marittimo di La Spezia, per esser poi assegnato all'Ufficio Idrografico nel gennaio 1875, dove svolse la sua attività fino al 1895, venendo nominato Cavaliere dei SS. Maurizio e Lazzaro l'anno successivo.


Lo si conosce come autore di belle carte nautiche a scale variabili, dove la fascia costiera terrestre è ricca di dettagli e l'orografia è resa prevalentemente a sfumo ma anche con fitto tratteggio a luce zenitale.

Le carte sono spesso arricchite da inserti con piani di porti o elementi geografici cospicui, mentre le frequenti vedute di costa sono opera di Alberto Porro. L'autore dell'incisione su matrice di rame è prevalentemente Ignazio Soffietti, in servizio presso l'Ufficio Idrografico dal 1874 al 1891.


Particolare della Carta costiera / da Mattinata a Trani / rilievi eseguiti / dalla R. Spedizione Idrografica / diretta dal Capitano di Vascello A. Imbert / 1872, 1: 100 000, mm 740x610, n. 14. La fascia costiera presenta una dettagliata topografia; in alto e in basso - rispettivamente - vedute di Trani e del litorale; a destra tre piani dei porti di Trani (1:10 000), di Barletta (1:15 000) e di Manfredonia (1:15 000). Le vedute di costa sono realizzate da A.lberto Porro (dis.) e Ernesto Parmiani (inc.), mentre la carta è rispettivamente di Vincenzo Bolobanovich (dis.) e G. Lovera (impr.); fu stampata presso lo stabilimento geografico di H. e fu pubblicata nel 1878.


Ernesto Parmiani lavorò a lungo in tandem con il Porro, ma di lui non si sono trovate notizie biografiche.



A cura di Paola Presciuttini, settembre 2005


Torna su


Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin