testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato


 
 
 
 

 

PREMIO CASINO' SANREMO
"LIBRO DEL MARE"

 
  Terza Edizione 2006

COMUNICATO STAMPA


 
 


Kenneth J. Harvey con "La città che dimenticò di respirare"
e Giuliano Gallo con "Il padrone del vento"


vincono la terza edizione del Premio Casinò di Sanremo Libro del Mare



Il canadese Kenneth J. Harvey con il suo romanzo "La città che dimenticò di respirare", pubblicato da Einaudi, e Giuliano Gallo con la sua biografia "Il padrone del vento - La lunga felice vita di Agostino Straulino", pubblicata da Nutrimenti, sono i vincitori del Premio Casinò di Sanremo Libro del Mare, rispettivamente per la narrativa e la saggistica. Il premio, giunto alla terza edizione, presenta quest'anno una novità. Ai riconoscimenti per la narrativa e la saggistica se ne aggiungono infatti due nuovi: un premio all'opera prima, che è stato assegnato ad Andrea Amici per "Un pomeriggio di settembre - La fine della corazzata Roma", edito da De Ferrari; e un premio speciale che è stato attribuito al libro fotografico "Fari d'Italia" di Enrica Simonetti, pubblicato da Laterza.

I premi sono stati consegnati il 27 luglio nel corso di un galà, al Casinò di Sanremo, in presenza dello scrittore, regista e documentarista Folco Quilici, ideatore del Premio, dell’on. Claudio Scajola, del sindaco di Sanremo, Claudio Borea. Sono state invitate le massime autorità locali, tra cui: il Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, il Prefetto di Imperia Maurizio Maccari, il presidente dell'amministrazione provinciale di Imperia, Gianni Giuliano, il Sindaco di Sanremo Claudio Borea, il Presidente del Tribunale di Sanremo Gianfranco Boccalatte, il Presidente di Casinò S.p.a. Riccardo Stilli e il Presidente di Assonautica di Imperia, Bernardo Garibbo.

I premi sono stati attribuiti da una giuria tecnica presieduta da Folco Quilici e composta da: Cino Ricci, velista e giornalista, skipper per Azzurra nella Coppa America del 1983; Piero Ottone, giornalista de “la Repubblica”; Corrado Ruggeri, giornalista del “Corriere della Sera”; Oliviero La Stella, giornalista de “Il Messaggero”; Vincenzo Costantini, Università “La Sapienza” di Roma; Igor Varnero, Assessore al Turismo del Comune di Sanremo; Ito Ruscigni, segretario generale del Premio.

Kenneth J. Harvey e Giuliano Gallo sono risultati vincitori in due cinquine (narrativa e saggistica) selezionate dalla Giuria tenica il 18 luglio scorso. Questi gli altri finalisti: per la narrativa Leonard Guaci con "I grandi occhi del mare" (Besa), Peppe Lanzetta con "Giugno Picasso" (Feltrinelli), Donatello Bellomo con "La donna della tempesta" (Mursia) e Piero Gaffuri con "Il sorriso del vento" (Marsilio); per la saggistica Alessandro Aresu con "Filosofia della navigazione" (Bompiani), Ruggero Marino con "Cristoforo Colombo - L'ultimo dei templari" (Sperling & Kupfer), Paolo Lodigiani con "La barca del mito" (BCA Demco Kit) e Fabio Pozzo con "Assolvete l'Andrea Doria" (Longanesi).

Le motivazioni della Giuria
Kenneth J. Harvey nel suo romanzo "La città che dimenticò di respirare" rappresenta il mare come scrigno della memoria, come il passato che l'uomo colpevolmente smarrisce. Una storia visionaria, avvincente, popolata di immagini e personaggi fortemente suggestivi, raccontata con la penna di uno scrittore di alto livello.

Giuliano Gallo scrive di Straulino con la passione del velista e la sapienza del cronista narratore. “Il Padrone del Vento” è una biografia ricca di testimonianze sulle imprese, ma soprattutto, sulla vita, “la lunga vita felice”, di un uomo che sapeva sentire il vento e che per novant’anni ha amato il mare. Gallo ha raccontato quegli anni, dando voce a chi meglio ha conosciuto Straulino: i suoi marinai, gli amici d’infanzia, i familiari. E lo ha fatto con la passione e l’emozione di chi il mare sa viverlo. Perchè lo ama perdutamente.

Andrea Amici ha saputo a raccontare, con freschezza narrativa, un importante pagina di Storia attraverso le emozioni di chi l’ha vissuta, tessendo un filo di continuità tra passato e presente. Un premio che vuole essere d’auspicio per una lunga e fruttuosa produzione letteraria.

Enrica Simonetti ha coniugato, con un supporto fotografico straordinario, la passione per il mare e l’interesse per la storia alla ricerca “scientifica”, viaggiando con le immagini e le parole, attraverso il mondo dei fari d’Italia. Un premio che rappresenta anche un auspicio per la tutela di luoghi a volte dimenticati come lo sono le nostre lanterne.

Un particolare ricoscimento del Casinò alla Marina Militare Italiana.
La Marina Militare Italiana è il simbolo dell’amore per il mare, della sua difesa e della sua valorizzazione anche a livello culturale. Attraverso il suo Ufficio Storico, istituito nel 1913, la Marina ha svolto un’attività editoriale che si è esplicitata nella pubblicazione di oltre 250 volumi, sia prodotti dallo stesso Ufficio sia tradotti. L’attuale produzione è articolata in nove collane omogenee, apprezzate a livello internazionale.

L’Albo d’oro
Promosso dal Casinò di Sanremo e riservato a opere giudicate meritevoli per il loro apporto alla conoscenza del mare, il Premio nelle passate edizioni è stato assegnato per la narrativa a Predrag Matvejevic con "L’altra Venezia" e a Claudio Magris con "Alla cieca", per la saggistica a Gian Antonio Stella con "Odissee" e a William Langewiesche con "Terrore dal mare".

www.sanremolibromare.it
ufficio stampa
Francesca Martinotti - f.martinotti@lagenzia.it
l’agenzia – risorse per la comunicazione
tel. 06.80692424 - fax 06.80669906
e -mail : redazione@lagenzia.it
Ufficio Stampa
Casinò di Sanremo
Tel.0184595404
e-mail m.taruffi@casinosanremo.it


 
Angolo arrotondato Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin