testata4
Angolo arrotondato Angolo arrotondato

AVeLa - UNIVET - FIV
Circuito della Vela Latina 2009 fra Costa Azzurra e la Sicilia


Stintino 19/02/09
Il Circuito della Vela Latina ritorna a girare il Mediterraneo anche quest'anno e per la nona volta grazie alla consueta iniziativa di AVeLa Tradizionale e con alcune novità di rilievo.
Partenza a maggio con la classica di Saint-Tropez, tappa ligure a giugno a Lerici inserita nel 1° Festival della Marineria di La Spezia, esordio a luglio in Sicilia con un grande evento a Trapani e naturalmente tappa obbligata in Sardegna a fine agosto con la 27^ edizione del Trofeo Presidente della Repubblica a Stintino: altre tappe sono in cantiere e a breve si potranno conoscere le date e le località.

Questo il calendario attuale:

- Voiles Latines à Saint-Tropez (dal 7 al 10 maggio)
org. Societè Nautique Saint-Tropez e Semagest - FRANCIA

- E'vento di poesia e vele latine nella baia di Lerici (dal 19 al 21 giugno)
org. Circolo della Vela Erix e ass. INVELARE(Golfo dei Poeti - LIGURIA) all'interno del 1° Festival della Marineria - La Spezia

-TrapaniVelaLatina (denominazione provvisoria) dal 15 al 19 luglio
org. LNI Trapani- TRAPANI - SICILIA - ITALIA

- 27^ Regata della Vela Latina (Stintino 27-30 agosto)
org. Yacht Club Sassari ˆ STINTINO - SARDEGNA -ITALIA

Le varie tappe saranno organizzate dai circoli federali locali e da AVeLa Tradizionale, sotto l'egida della FIV e dell'UNIVET - Unione Italiana Vela Tradizionale, ente che sovrintende al regolamento di ammissione e stazza e che ha di recente eletto il nuovo direttivo con presidente Franco Remagnino, ex campione di Flyng Dutchman e consigliere dello YCI. Il Circuito fa anche parte del calendario di ASC Sardegna.

via Vela Latina
AVeLa Tradizionale ha da quest'anno un nuovo indirizzo: via Vela Latina 19 a Stintino: è la prima volta che in Italia un comune intitola una via alla Vela Latina e non possiamo che congratularci con il Comune di Stintino, forse il più titolato in Italia per adottare una tale delibera, resa quasi doverosa dal ruolo di "capitale della vela latina" che la stampa internazionale ha riconosciuto al borgo sardo da quando, nel 1983, con la fondazione della prima Regata dellla vela Latina, si pose all'avanguardia nel Mediterraneo nella rivalutazione degli antichi usi e tradizioni marinare.




Siamo lieti di mettere in rete il primo agiornamento:

In un clima di festa si conclude a Saint-Tropez la 9^ edizione della Voiles Latines, 1^ tappa del Circuito Mediterraneo.
Il podio più alto per Barracuda, l'esordiente Beigua, Pilla III, Tramontane de Cavalaire e Txakoli
Chioggia superstar con gondola, musica e alta cucina
Il sindaco Tuveri premia Francia, Tunisia ed Italia e rimanda tutti al decennale nel 2010.




Una consistente flotta di vele tradizionali di Francia Italia e Tunisia ha abbondantemente festeggiato nel corso dello scorso fine settimana la nona edizione del classico appuntamento di St. Tropez, esordio di questa edizione del Circuito Mediterraneo della Vela Latina.
Un indovinato cocktail di tradizioni e storia marinare, regate, musica, balli e cucina italiana hanno allietato lo scorso fine settimana nella capitale della "dolce vita" francese, grazie anche alla forte impronta lasciata dalla città italiana di Chioggia ed alla simpatia dei suoi marinai, protagonisti di una spedizione tanto festosa quanto ben organizzata dal suo mecenate Luciano Boscolo, capeggiata da un'autentica gondola che, senz'altro per la prima volta nella storia, ha percorso per tre giorni il porto di Saint-Tropez dove circa 40 vele latine le facevano da cornice.



Viaggio inaugurale della gondola



Gabriele Ferron, chef-star italiana del risotto, ha dato il meglio di sé nella prima delle serate gastronomiche ed i Gati di Venexia, con le loro canzoni che sapevano di gondola, di mare, di romantiche nottate in laguna ma anche di spirito ed allegria tutta italiana, hanno riscosso un indubbio successo allietando ogni angolo della cittadina provenzale, compresa la terrazza di rappresentanza del comune dove hanno tenuto un concerto di musica antica in onore del sindaco Jean-Pierre Tuveri, al termine dell'incontro ufficiale con la delegazione italiana.




I Gati di Venexia


Assai partecipata la conferenza dello studioso Alain Cabantous, professore di storia alla Sorbona, che ha raccontato il rapporto disincantato ma al tempo stesso solenne e pervaso di spirito di devozione fra i marinai di Saint-Tropez e la morte, in agguato in tutti i mari del mondo: un modo per ricordare a tutti quanto profondo fosse il rapporto con il mare della popolazione di questa città che fu in passato una piccola capitale del cabotaggio.



Incrocio sulla linea di arrivo fra Santa Rita e Barracuda



In mare nei due campi di gara nella categoria "regata" e "plaisance" numerose "manches" di regata, il mare mosso ed un vento dai 10 ai 14 nodi hanno animato la baia per due giornate laureando vincitori Varazze con i gozzi Barracuda e l'esordiente Beigua e fra i francesi Pilla III, Tramontane de Cavalaire e Txakoli. I risultati finali concorrono alla classifica finale del Circuito Vela Latina.
Tutte le classifiche su www.velalatinacircuit.it/c1.html.


      

A sinistra, Tobie de San Rafeu, una delle migliori vele latine francesi; a destra, Maschjarana (Stintino)


Fra i 14 legni della flotta italiana diverse ed interessanti le matricole dell'evento, come il gozzo Maschjarana, vela latina ufficiale del Comune di Stintino, condotto sul podio da un equipaggio del Circolo Nautico Sottovento, e la lancia Auriga 1967 dell'Assovela, proveniente da Porto Torres, premiata dal sindaco come imbarcazione di particolare valore perché fu fra quelle partecipanti alla prima Regata della Vela a Stintino nel 1983.
Sempre fra le matricole premiate la lancetta siciliana Nfirricchio di Trapani, e dalla Tunisia la lancia AKARIA, che con le feluche connazionali ZAKIA e RAHMA ha costituito in banchina un folklorostico angolo della mezzaluna.


      

A sinistra Auriga 1967; a destra Akaria (Ass. Aurora- Tunisi)


Ricchissima la premiazione finale con scambi di doni fra gli equipaggi e riconoscimenti anche ai tanti preziosi collaboratori dell'evento e all'UNIVET - Unione Italiana Vela Tradizionale. Accanto al sindaco nel parterre i rappresentanti degli enti organizzatori SEMAGEST, Societè Nautique Saint-Tropez e Circuito Vela Latina che hanno annunciato nell'occasione il rinnovato Trofeo messo in palio dalla città di Saint-Tropez nell'ultima tappa del Circuito a Stintino.
Clima festoso e di grande amicizia fra gli equipaggi, che ha concluso in bellezza un'autentica festa che ha visto spesso presente anche il sindaco Tuveri nelle tante occasioni conviviali del programma.

Prossimo appuntamento del Circuito Vela Latina fra circa un mese in Italia a La Spezia (13 e 14 giugno) con il Trofeo Nicolò Dodèro all'interno del grande Festival marinaro "Maìna": programma completo su www.festadellamarineria.it/it/programma.aspx.



Voiles Latines à Saint-Tropez 2009 - menzioni speciali




Equipaggio di Rahma (Monastir) comandato da Mohamed Mrad


Prix de la Ville de Saint-Tropez au 1er de classe la + nombreuse: BARRACUDA

Prix de la Société Nautique de Saint-Tropez au 1er Tropézien : LA BELLE FLAMANDE

Prix de la SNSM aux bateaux au Port d'attache le plus éloigné :
AKARIA, ZAKIA et RAHMA (venus de Tunisie)

Prix de l'équipage féminin : LE PASTIS- Josie Rizzo



Prix spécial de la sportivité et détermination : NIARICOCO et NFIRRICCHIO

Prix spécial chaloupe crevettière : MARTHE AUGUSTE

Prix de remerciement : Les Gondoles SANDALO et GONDOLA

Récompenses aux Premières participations :
AKARIA, BEIGUA, CAMILLA, L'ARPILLON IV, MASCHJARANA,
LESSIS MOR, PESCADOU, NFIRRICCHIO, AURIGA
etc...






Una festa di vele latine la seconda tappa del Circuito Mediterraneo a La Spezia



Sassari 17/06/09


Il 10° Trofeo Nicolò Dodèro, seconda tappa del Circuito Mediterraneo della Vela Latina, si è disputato a La Spezia nell'ambito del Maìna, 1^ Festa della Marineria, evento seguito da un pubblico foltissimo nei tanti appuntamenti del programma.

Beigua, Alghero e Amerami vele tradizionali vincitrici di categoria nelle due spettacolari prove in mare.

Un successo per AVeLa e UNIVET che lavorando in tandem hanno conseguito una notevole partecipazione, portando in acqua e sulle banchine del lungomare spezzino trentaquattro vele latine provenienti da Tunisia, Francia, Liguria, Sardegna, Campania e Sicilia. Fra esse ben 11 nuove matricole del Circuito (U' Dragun, Zou Mai, Cictò, Mariposa, Ninin, Laurina, Ermitage, Barba Ferdinando, Lallo, Peu, Barlameo).

Luciano Boscolo Cucco insignito di uno speciale riconoscimento UNIVET.




Matricole d'eccezione del Circuito Vela Latina sono state U Dragun (nella foto), la nota barca simbolo di Camogli dotata di due vele latine e dodici rematori, e Zou Mai, una Yole di Bantry, cioè una baleniera replica fedele di una lancia della marina francese della fine del 700,; quest'ultima imbarcazione proviene dalla città provenzale di Digne ma "risiede" nel porto di Marsiglia dal quale parte ogni anno per partecipare, in ogni angolo d'Europa, ai più importanti raduni della sua categoria, l'"Atlantic Challenge". Le altre matricole del Circuito erano gozzi e lance provenienti da Lerici e Celle Ligure, mentre il gozzo Laurina è giunto via mare da Sestri Levante.

Il gozzo Beigua di Varazze (armatore Stefano Carattino) e la lancia "Alghero-Giorico Hotels" (armatore Alessandro Balzani) hanno vinto nella rispettive classi, vele latine inferiori e superiori ai m. 5,25 di lunghezza, mentre la baleniera francese Amerami (armatore Patrick Bertoneche) ha vinto nella categoria "Vela e Voga" composta principalmente da baleniere e affini. Regia delle prove in mare della Società Forza e Coraggio di Le Grazie.




Il sabato pomeriggio, all'arrivo della prima prova di gara, in un clima festoso le vele latine hanno affollato il nuovo pontile di Le Grazie, che è stato per l'occasione inaugurato con il classico taglio del nastro dal sindaco di Portovenere e dal presidente dell'Autorità Portuale di La Spezia: subito dopo sul palco il presidente dell'UNIVET Franco Remagnino ha consegnato una targa a Luciano Boscolo Cucco (nella foto di P. Fuggiano), ideatore e mecenate delle partecipazioni di Chioggia alla tappa di Saint-Tropez ed altre eclatanti imprese, come la partecipazione di un bragozzo lagunare al Columbus Day a New York: la targa reca, incisa in una lastra di autentica ardesia ligure, "l'UNIVET a Luciano Boscolo Cucco, attento sostenitore e fulgido esempio di mecenatismo per la salvaguardia della tradizione marinaresca e della cultura in generale". Il premiato ha ricambiato consegnando all'UNIVET un accurato modello di un "bragosso" di Chioggia.

La sera della domenica premiazione generale del Trofeo a bordo di una delle attrazioni della Festa della Marineria, la nave a vela "Signora del Vento", alla presenza dell'ideatore del Trofeo, Franco Dodèro che da nove anni ricorda il proprio avo, medaglia d'oro della Marina, radunando il maggior numero di vele latine in un porto della Liguria.





Sassari 23/07/09


Un successo per l’esordio siciliano del Circuito Vela Latina a Trapani, dove - dal 16 al 19 LUGLIO - si è svolta la terza tappa, “Il Vento e la Tradizione”, organizzata dalla locale sezione della Lega Navale Italiana, dall’Associazione Vela Latina Trapani e da AVeLa Tradizionale con il patrocinio della Provincia e del Comune di Trapani.

Nonostante il fatto che la Sicilia sia stata finora ai margini del fenomeno “ritorno all’antica vela latina ed alle tradizioni marinare” in Italia, sono state ben 5 le marinerie dell’isola che hanno “rotto il ghiaccio” aderendo al raduno con una o più imbarcazioni: Trapani, Favignana, Marsala, Siracusa ed Aci Trezza, a cui si aggiunge l’intervento dei rappresentanti della città di Sciacca e dello Stretto di Messina.

Accanto ad essi vele latine provenienti da lontano: Varazze, Lerici, Celle Ligure, Salerno e Lago Maggiore e due feluche tunisine, provenienti da Tunisi e Monastir per un totale di 16 imbarcazioni in acqua.

Grazie alle adesioni siciliane e tunisine si è vista per la prima volta in una tappa del Circuito Vela Latina una maggioranza di vele in cotone, tagliate e cucite a mano seguendo i dettami dell’arte dei velai di una volta: vele che si sono ben comportate anche in regata, risultando competitive con quelle realizzate in dacron.

Due le prove in mare, assai belle e suggestive, regolate dalla qualificata presenza di Carmelo Genovese della FIV in qualità di presidente del comitato di regata: uno dei due “bastoni” costieri si è svolto a ridosso delle antiche mura di Tramontana ed un'altro davanti ai tipici mulini a vento delle Saline: quest’ultima prova è stata caratterizzata da un improvviso rinforzo di maestrale che ha messo a dura prova l’abilità degli equipaggi, causando anche una scuffia ed altri inconvenienti che si sono risolti senza danni grazie all’intervento dei mezzi assistenza e di una motovedetta della Guardia Costiera trapanese.



Il leutello trapanese (“buzzo”) S. Lucia con il suo equipaggio presso il Village Vela Latina


Le imbarcazioni sono state ormeggiate presso la stessa banchina e la tensostruttura rese celebri dagli Act dell’America’s Cup din qualche anno fa, un Village Vela Latina egregiamente animato grazie alla notte bianca organizzata dal Comune con ottima musica e una speciale esibizione di “teatro-cucina”: una mega cassata preparata dallo chef-animatore Peppe Giuffrè per il foltissimo pubblico con raffinato e trascinante commento musicale di una jazz-band.

Ottima l’accoglienza dell’Associazione Vela Latina Trapani (con l’attivissimo Tonino Sposito) e della LNI di Trapani (con l’ottimo presidente Carlo Sugameli che ha scommesso con tutte le sue forze sull’arrivo in città del Circuito Vela Latina): proprio la LNI nella propria organizzatissima base nautica ha fatto sentire tutti a casa organizzando due serate gastronomiche e culturali assai ben riuscite.
Madrina d’eccezione dell’evento Tessa Gelisio, la popolare conduttrice di Retequattro che da anni segue il Circuito Vela Latina con la sua trasmissione Pianeta Mare e che ha concluso fra un tripudio di applausi la premiazione finale.

Una particolare menzione va ai giovani svantaggiati dell’associazione AISM di Trapani ospiti d’onore a bordo del “buzzo” trapanese Santa Lucia ed alla partecipazione della sardara di Aci Trezza che porta il nome della vela latina dei Malavoglia, la “Provvidenza” e vuole esserne una ricostruzione, basata non solo sulle pagine di Giovanni Verga ma anche su una documentazione storico-etnografica e sulle scene del film “La Terra Trema” di Luchino Visconti.



La sardara “Provvidenza” di Aci Trezza (in primo piano) ed il buzzo S. Lucia di Trapani


Con le sue decorazioni variopinte, opera di Salvo Finocchiaro (una delle anime della ricostruzione, insieme a Pippo Grasso) e la sua vela in cotone dagli ampi allunamenti la Provvidenza, il cui armatore è l’area Marina Protetta Isole dei Ciclopi, è stata protagonista dell’evento a partire dalla suggestiva sfilata notturna nel porto trapanese.

Indubbia soddisfazione per l’ UNIVET – Unione Italiana Vela Tradizionale, ente che sovrintende al regolamento e alla originalità della flotta tradizionale, che ha visto concretizzarsi un progetto da tempo messo al centro dei propri obiettivi sociali: il coinvolgimento delle marinerie siciliane nel fenomeno del ritorno alla vela latina.

Fra i tantissimi premi per tutti infatti, una speciale targa è stata assegnata dall’UNIVET al comandante Giovanni Ritunno in qualità di primo armatore siciliano a partecipare ad un raduno UNIVET : l’anno passato infatti Ritunno armò a Favignana la sua lancia Orsola per partecipare alla Regata della Vela Latina di Stintino.

Con le tappe di Saint-Tropez, La Spezia e Trapani si chiude la prima parte del Circuito Mediterraneo 2009 che si concluderà a Stintino dal 27 al 30 agosto prossimi per il 27^ Trofeo Presidente della Repubblica, dove saranno replicati il Villaggio Vela Latina e la sfilata notturna che tanto successo hanno riscosso l’anno passato: la cerimonia finale di premiazione è prevista come sempre a Genova nel mese di ottobre in occasione del Salone Internazionale della Nautica.





Calendario 9° Circuito Mediterraneo della Vela Latina

7-10 maggio Voiles Latines à Saint-Tropez Francia
13-14 giugno Trofeo Nicolò Dodèro - La Spezia Italia
16-19 luglio Il Vento e la Tradizione - Trapani Italia
27-30 agosto 27^ Regata Vela Latina-Trofeo Presidente della Repubblica - Stintino Italia






Foto, classifiche ed info su www.velalatinacircuit.it

organizzazione Circuito Mediterraneo della Vela Latina :
AVeLa - Ass. Vela Latina Tradizionale
via Vela Latina, 19
07040 Stintino (SS)
ITALIA
Tel/fax +39 079 37 62 040
cell. +39 335 78 64 046
e-mail velalatina@velalatina.eu
www.velalatinacircuit.it
Skype: avelatrad

Foto Vela Idea srl
Testi: AVeLa



Agosto 2009

Angolo arrotondato <Angolo arrotondato
Facebook Twitter Linkedin