Sulla cresta dell'onda

Teodolite Astronomico

L'asse orizzontale di rotazione del cannocchiale, perpendicolare al suo asse ottico, appoggia su due sostegni a forma di "A", fissati sul disco orizzontale: su questo è incisa la scritta "La Filotecnica Ing. A. Salmoiraghi, Milano 41691". (La Filotecnica era stata fondata a Milano nel 1864 dall'astronomo Ignazio Porro ed era stata poi rilevata dall'ing. Salmoiraghi, che dette il suo nome all'Azienda.) L'asse può essere sollevato dai suoi appoggi in modo da scambiare di posto le sue estremità, cioè in modo da invertire lo strumento.

Uno degli appoggi può essere spostato con precisione in verticale per mezzo di una vite. All'interno del disco orizzontale si trova un disco con il lembo diviso in intervalli di 30' (indicazioni numeriche ogni 10°): le divisioni si leggono attraverso due aperture protette da vetro, disposte a 180° una dall'altra.

In ciascuna apertura c'è un nonio diviso in 50 parti che permette una lettura minima di 36''; le divisioni e i nonii sono letti con due microscopi.

Sull'asse orizzontale, verso l'oculare, vi è un cerchio verticale diviso in intervalli di 30' con indicazioni numeriche ogni 10°, due nonii opposti permettono una lettura minima di 36''. Le letture avvengono per mezzo di due microscopi. Gli spostamenti in orizzontale e in verticale sono dotati di movimento micrometrico.

Il peso dell'obiettivo del cannocchiale è compensato da un contrappeso.

L'oculare si trova ad un'estremità dell'asse di rotazione, e sporge abbastanza dal sostegno dell'asse. E' fissato ad una piastrina che scorre perpendicolarmente all'asse ottico, così che tutta l'immagine sia osservabile con facilità. Il reticolo è inciso su una lastrina di vetro.

Il cerchio orizzontale è sostenuto da una colonna con tre bracci che terminano in piedini con viti calanti. Per verificare la posizione dello strumento ci sono due livelle a bolla, disposte perpendicolarmente l'una all'altra. Per la verifica accurata della posizione dell'asse, si usa una livella a bolla con una montatura che appoggia sulle estremità dell'asse orizzontale. Attaccato alla colonna per mezzo di un braccio, un cilindro contiene un ago magnetico: si osserva la sua posizione attraverso un piccolo oculare.

Teodolite Astronomico

Lo strumento fa parte della collezione dell' Istituto Idrografico della Marina ed era collocato nel suo Osservatorio astronomico.
A cura di Paola Presciuttini
en