Sulla cresta dell'onda

Teodolite Equatoriale

Un aspetto interessante dell'industria inglese produttrice di strumenti scientifici fu la comparsa, alla metà del Settecento, di grandi officine, che costruivano strumenti utilizzati in tutti i campi della ricerca scientifica. Scompare perciò la figura dell'artigiano, sostituita da quella dell'industriale e dell'operaio specializzato, mentre si differenziano le figure del tecnico e dello scienziato.

Jesse Ramsden, (Salterhebble 1735 - Brighton 1800), fisico britannico e uno dei più importanti artigiani inglesi del sec. XVIII, fu attivo nei campi più disparati: costruttore di dispositivi di precisione, realizzò un micrometro filare utilizzato negli archi di misura dei sestanti e delle circonferenze geodetiche. Realizzò macchine a dividere e bilance di precisione, perfezionò strumenti ottici e teodoliti e costruì una macchina elettrostatica a strofinio. Divenne famoso soprattutto a partire dal 1770, quando cominciò a costruire strumenti astronomici.

Teodolite equatoriale

L'Istituto Idrografico della Marina conserva un teodolite equatoriale da campagna prodotto dopo il 1780 dal Ramsden, che modificò un esemplare descritto dal Van Short nel 1749. E' uno strumento per osservazioni astronomiche, con montatura altazimutale ed equatoriale, che consente la misurazione dell'ascensione retta e della declinazione delle stelle.
A cura di Paola Presciuttini
en