Sulla cresta dell'onda

Termometro a immersione Negretti & Zambra

Verso la metà dell'Ottocento il Governo britannico prese a investigare la temperatura del mare sulle proprie coste, per chiarire quale influenza avesse la temperatura sulle abitudini e sulle migrazioni dei pesci, e quali fossero le stagioni e le temperature più indicate per la pesca.

Tali indagini furono cominciate con i termometri di Six, i migliori all'epoca, inventati da Negretti & Zambra nel 1857, che tuttavia non offrirono risultati soddisfacenti. Gli stessi produttori misero finalmente a punto il modello qui descritto.

Termometro a immersione

Il termometro è a mercurio. Ha bulbo cilindrico e collo "A" contorto. Dalla forma e finezza di tale contorsione dipende il successo dello strumento. Sotto "A" il tubo forma un piccolo recipiente "B" e termina con un ricettacolo "C".

Quando il termometro è tenuto con il bulbo rivolto verso il basso, se la temperatura è elevata, il mercurio riempie sia il bulbo, sia il tubo e parte del ricettacolo "C", essendovi in quest'ultimo lo spazio sufficiente per l'espansione del mercurio.

In questa posizione non sarebbe possibile alcuna scala perché l'apparente movimento del mercurio si limiterebbe allo spazio "C". Quando invece il termometro è tenuto con il bulbo all'insù, il mercurio penetra in "A" ma, per effetto del suo stesso peso, scende nel tubo, riempiendo "C" e parte del tubo soprastante, in funzione della temperatura dell'acqua. Pertanto la scala è stata concepita per essere leggibile al di sopra di "C".

Per ottenere la misurazione, si mette il termometro con il bulbo verso il basso e il mercurio segna la temperatura come un termometro comune. Volendo invece misurare la temperatura di un dato luogo in un momento stabilito - in altri termini, volendo servirsi del termometro come strumento "rammentatore" - bisogna disporlo con il bulbo verso l'alto e tenerlo in tale posizione fino alla lettura.

Quest'ultima può avvenire quando si vuole, perché l'esigua quantità di mercurio nella parte inferiore del gambo capillare non viene influenzata dai mutamenti di temperatura, a meno che non siano molto pronunciati. Intanto il mercurio continuerà a restringersi con il freddo e a dilatarsi con l'aumentare della temperatura; in questo secondo caso, una piccola parte di esso passerà la contorsione "A" e potrà anche discendere in "B", ma non potrà andare oltre, fino a che il bulbo sia in alto.

Il termometro è collocato in un'incassatura di legno munita di un peso, scorrevole da un'estremità all'altra. Pertanto, attaccato lo strumento a una sagola da scandaglio, il termometro si dispone con il bulbo verso il basso nello scendere; ritirando la sagola, il bulbo si capovolge e mantiene quella posizione per effetto del peso, scivolato all'estremità opposta, e in tal modo indica - o meglio, "rammenta" - la temperatura dell'acqua alla profondità alla quale è stato capovolto.

Il termometro è protetto contro la pressione dell'acqua, al fine di poterlo adoperare anche a grandi profondità, ed è abbastanza sensibile da ottenere una precisione sino a 2/10 di grado nei bassi fondi.

A cura di Paola Presciuttini
en