Sulla cresta dell'onda

V

Bandiera da segnali di forma rettangolare, bianca con due strisce diagonali rosse, disposte a croce di S. Andrea.

Alzata isolatamente nel Codice internazionale significa: Ho bisogno di aiuto.


Vacchetta

Sulle navi mercantili si dà questo nome al libro dei conti correnti individuali delle persone dell'equipaggio, registrati separatamente per ognuna (anticipi sul salario, compenso per lavoro straordinario, multe, ecc.)


Va-e-vieni

Cavo che, disteso tra il bordo e un punto fermo a terra, serve a far andare, mediante sforzo di mani su quel cavo, un'imbarcazione senza remi a terra, e viceversa.


Vaiolature

Corrosioni della ruggine sulle lamiere.


Valentini

Gli ami adoperati nella pesca dei palangresi sono di tutti i numeri dal n° 1 al n° 6 e i napoletani li distinguono in "catalani""e "valentini", secondo la provenienza di Catalogna e Valenza, donde, almeno per un tempo, li avevano, ma secondo le diverse Nazioni si hanno scale più complesse di ami, diversamente graduati (Min. Agric. La Pesca II 212).


Vallante

Pescatore che bada alle chiusure d'acqua.


Vallicoltura

Coltura di pesci, nelle valli da pesca, che sono stagni salmastri sui margini della laguna, adattati ad uso di pesca mediante speciali manufatti. La pesca negli stagni salmastri è basata sul gioco delle acque dolci e salse che determinano le grandi calate dell'anguilla e si esercita mediante ordigni fissi di cattura detti "labirinti" o "lavorieri". Il pesce che risale dal mare allo stato di "novellame", oppure come tale viene seminato, si pesca all'epoca degli amori, dopo che si è impinguato nei pascoli lagunari, durante le calate, quando per riprodursi scende al mare e incontra nella via percorsa gli agguati tesi dai pescatori.


Vantaggio

Vantaggio del sole: in combattimento consiste nell'aver il sole dalla parte opposta a quella in cui si rilevano le navi nemiche, in maniera che la punteria dei cannoni possa farsi nitidamente, mentre al contrario essa è disagevole per l'avversario che deve eseguirla contro sole.


Varea

- Cima del pennone di vela quadra (venez.)

- Estremità superiore del picco e della pennola della vela aurica, e dell'antenna della vela latina.

- Estremità esterna dell'albero di boma, dell'albero di bompresso e dell'asta semplice di fiocco.

- (Venez.) avaria

- (Venez.) diritto che paga ogni bastimento per il mantenimento del porto, nel quale si ancora.


Variazione della bussola

Somma algebrica della declinazione magnetica e della deviazione, che costituisce la correzione complessiva da apportare ad una direzione indicata dalla bussola magnetica per ottenere la direzione vera.


Vela

v. Vele


Verniero

Dal nome dell'inventore P. Vernier (ca 1580-1637). Dispositivo di regolazione che viene usato in parallelo ad un altro simile, per consentire una più precisa regolazione di una grandezza caratteristica del complesso costituito dai due dispositivi (Zingarelli 2001).


Verricello

Macchina per sollevare pesi, tesare ormeggi o tonneggi, salpare ancore, ecc., mediante la rotazione - di massima intorno a un asse orizzontale - di un albero con tamburo o con campane intorno ai quali si avvolgono i tiranti.