Sulla cresta dell'onda

Bordighera, Torre dei Mostaccini

Bordighera ha conservato diverse testimonianze di antiche fortificazioni: Torre Beraldi o di Sapergo, costruita a cavallo tra il XV e il XVI secolo su un poggio soprastante la cittadina, alle spalle della Villa Garnier; parte dell'antica cinta muraria che racchiudeva il borgo originario; due torrioni ai vertici delle cortine di mura, a sud e a ovest, di cui il secondo - a pianta semicircolare, ormai ridotto a rudere - si scorge dalla Villa tra la fitta vegetazione.

E infine, sulla collina che domina la cittadina, a 115 mt sul mare, sorge la torre dei Mostaccini, costruita nel XV - XVI secolo. Serviva probabilmente per la segnalazione e l'avvistamento, ma forse anche per la difesa. Quadrangolare, con una leggera scarpa nel muro a sud fino all'altezza del cordolo di raccordo al parapetto della terrazza di copertura, presenta ancora i resti dei sostegni delle caditoie sopra la porta di accesso sul lato ovest. Il materiale usato per erigerla è la pietra irregolarmente squadrata mista a laterizi e malta. È in buono stato di conservazione, anche se rimaneggiata nella parte terminale in epoca recente. Inserita nel giardino di una villa privata, è godibile nella sua originaria situazione ambientale.

mostaccini
Foto e testi di Sara Campora, già laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità a Milano e ora prossima alla specializzazione, a Genova, in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
25 ottobre 2007