Sulla cresta dell'onda

Bordighera, torrione

bordighera6

A Bordighera - oltre alla torre dei Mostaccini (XIV-XV sec.), e alla Torre Beraldi o di Sapergo, costruita a cavallo tra il XV e il XVI secolo su un poggio soprastante la cittadina - alle spalle della Villa Garnier sopravvive parte dell'antica cinta muraria che racchiudeva il borgo originario.

Ha conservato due torrioni ai vertici delle cortine di mura, a sud e a ovest; dalla Villa si scorge quest'ultimo, tra la fitta vegetazione, a pianta semicircolare, ormai ridotto a rudere.

bordighera3
bordighera4

Nella cappella della Villa che fu di Charles Garnier, dal 1954 delle Suore dell'Ordine Valdostano di San Giuseppe, è conservato un quadro che rappresenta la villa stessa e, alle spalle, il torrione. La villa fu costruita nel 1873 da Charles Garnier (1825-1898), l'architetto francese che progettò - tra l'altro - il Casinò di Montecarlo, l'Opéra di Parigi, l'Osservatorio di Nizza, l'attuale Municipio di Bordighera (in origine una scuola), ville e chiese, e naturalmente la sua abitazione, sulla collina, circondata da un grande parco.

bordighera5
Foto W. Rossi, 10 maggio 2007