Sulla cresta dell'onda

Torrazza (Imperia), torre

torrazza_panorama
torrazza7
torrazza3

Dal paese di Torrazza - soprastante la valle del torrente Prino, a circa 8 km da Imperia - una passeggiata attraverso il borgo medievale conduce alla torre cinquecentesca. Il manufatto, restaurato e rimaneggiato nel 1993, si trova su un poggio tra gli ulivi, a circa 140 metri di altitudine. Ha forma circolare, diametro di circa 7,60 metri, altezza complessiva di oltre 10 metri, con leggera scarpa alla base, priva del cordolo consueto. E’ in muratura di pietra grezza a corsi orizzontali e preserva tracce dell’intonaco originario. Del coronamento si sono conservati, quasi intatti, solo i beccatelli di sostegno delle antiche caditoie. Presenta molte feritoie strombate per bocche da fuoco, di varie dimensioni, e tre ampie aperture.

Una di tali aperture, di epoca recente, si trova sul versante di levante, all’apice del sentiero lastricato che dal paese sale al poggio.

È protetta da una robusta grata, attraverso la quale si vede l'interessante esposizione di oggetti rappresentativi della locale cultura materiale, allestita nel vano a piano terra, con volta a cupola.

torrazza5 I beccatelli su cui poggiavano in origine le caditoie
torrazza8
torrazzamuseo2

All’interno, una scala fissa di legno - che sostituisce quella originale probabilmente retraibile - conduce al locale superiore, anch’esso con volta a cupola: vi è ospitata una ricostruzione - con fantocci di legno - dell’attacco sferrato dalle orde di Ulugh Ali nel Cinquecento.

Dall’esterno della torre si accede al piano rialzato attraverso un’apertura orientata a ponente, a poco più di due metri sopra il piano di campagna, anch’essa recente, come si desume dalla muratura di contorno. Alla porta si giunge mediante una scala di pietra, sul fianco della quale è stata apposta una targa che rievoca l’attacco barbaresco del 1562, nonché il restauro del 1993 da parte del Comune di Imperia, con il finanziamento della Società Italgas di Torino:

IN QUESTA ANTICA TORRE / LA NOTTE DEL 18 MARZO 1562
GLI UOMINI DI TORRAZZA / RESISTETTERO / ALL'ATTACCO DEI TURCHI
DI HASAN KELLJ E ULUGH ALI / LUOGOTENENTI DI DRAGHUT
ASSISTENDO / AL LACRIMEVOLE SACCHEGGIO / DEL LORO PAESE
IL COMUNE DI IMPERIA / NE CURO IL RESTAURO / NELL ANNO 1993
GRAZIE AL CONTRIBUTO DELLA / SOCIETA ITALGAS DI TORINO
torrazza2 Il lato esposto a ponente; sulla scala si intravede la targa ...
torrazzatarga2 ... collocata dal Comune di Imperia in occasione del restauro della torre
torrazza6

Nel locale si trova la terza ampia apertura rettangolare della torre, orientata a nord-est verso la valle del torrente Prino: probabilmente ne costituiva l’accesso originario, fortemente rialzato rispetto al piano di campagna, anche per effetto dell’andamento irregolare del terreno; presumibilmente era quindi raggiungibile con scala esterna retraibile.

Sull’architrave di tale apertura si trova infatti l’impronta di una probabile caditoia, al di sopra della quale si apre un’ampia feritoia strombata.

All’interno del locale si è conservata la scala originale in pietra che conduce al terrazzo di copertura, protetto da parapetto di circa due metri.

(Paola Presciuttini, 10 febbraio 2005)
Nel paese, due belle meridiane