Sulla cresta dell'onda

ALBERO

Nei grandi velieri, di solito, la parte inferiore più grossa dell'albero è di metallo, come pure le parti medie (alberi di gabbia).

Parti dell'albero: piede, maschio (nei minori: rabazza), fusto, conocchia o noce, maschette, costiere, crocette, colombiere, testate, dado, testadimoro; nei più alti: pomo. (Guglielmotti).

Nel Medioevo gli alberi prendevano nome diverso a seconda della posizione: albero di proda, di mezzo e di retro.

Gli alberi attrezzati per le vele quadre constano di tre parti: tronco o fuso maggiore, quella inferiore e più grossa; albero di gabbia, quella mediana e smontabile; alberetto, l'estremità superiore, anch'essa smontabile. Queste tre parti assumono nomi diversi a seconda dell'albero (di maestra, di mezzana, di trinchetto) cui appartengono:
- tronco o fuso maggiore di maestro, albero di gabbia, alberetto di maestra o di gran velaccio
- tronco o fuso maggiore di mezzana, albero di contro-mezzana, alberetto di mezzana o di belvedere
- tronco o fuso maggiore di trinchetto, albero di parrocchetto, alberetto di trinchetto o di velaccino

Albero di maestra

Quello verticale più grande, a poppa nelle navi a due alberi, e in quelle a tre un poco a poppavia del centro.

Albero di mezzana

Quello più piccolo, di poppa, nelle navi a tre o a due alberi; detto anche Palo se non è a vele quadre. Nel caso di quei velieri a due alberi il cui albero prodiero prende il nome di Maestra, si dà il nome di Mezzana o Mezzanella all'albero di poppa.

Albero di trinchetto

Quello verticale di prua nei velieri a due alberi; detto, eccezionalmente, di maestra nei velieri a due alberi, con quello di prua situato quasi nel centro.

Albero di gabbia

La parte media dell'albero di maestra che si sovrappone al tronco maggiore di maestra.

Albero di contromezzana

La parte media dell'albero di mezzana che si sovrappone al tronco maggiore di mezzana.

Albero di parrocchetto

La parte media dell'albero di trinchetto che si sovrappone al tronco maggiore di trinchetto.

Albero di bompresso

Quello non verticale, sporgente fuori prua, nei velieri, su cui si distende il lato inferiore delle vele triangolari dette Fiocchi. Se grande, si compone di tre parti: la maggiore (bompresso) fissata alla prua; la mediana sovrapposta (asta di fiocco); la terza risovrapposta (asta di controfiocco).


Incappellatura del bompresso.

Albero latino

Che porta vele latine.

Albero quadro

Che porta vele quadre.

Albero a calcese

Quello di un solo pezzo, in legno, recante sull'estremità superiore (a sezione quadrilatera) una cavatoia provvista di puleggia per il passaggio della drizza della vela; nei piccoli bastimenti a vele latine e sulle barche a remi, alberatura smontabile.

Albero a pioppo

Quello di un solo pezzo, e pure con tre o più ordini di verghe e di vele; nei piccoli bastimenti di traffico.

Albero a pible

Quello di un solo pezzo, senza coffa né barre, per vele quadre oppure auriche; nei piccoli velieri. (Dal francese: mât à pible).

Albero a chiave

Ciascun albero minore, se fermato con la chiavarda sopra la testata del sottostante.

Albero composto (o imbottato o artificiale)

Quello composto ad arte, stringendo insieme, dentro cerchi di ferro, più travi squadrate e chiodate, fino a raggiungere la grossezza e lunghezza volute. Il pezzo Interno, a sezione poligonale, si chiama l'Anima; quelli aggiunti: Fattoni.

Albero a crocette

Quell'albero minore sghindato sul maggiore, sprovvisto di coffa. con le sole crocette per le sartie minori.

Albero di fortuna

Quello improvvisato per sostituire gli altri perduti o spezzati.

Albero lapazzato

Quello composito. V. Lapazza.

Albero sverzato

Quello chiuso con sverze.

Albero militare

Nome generico degli alberi metallici delle navi da guerra a propulsione meccanica. Per lungo tempo, dopo l'abbandono della propulsione a vela per le navi destinate al combattimento navale, gli alberi militari furono costituiti da un semplice grosso fusto d'acciaio opportunamente rinforzato e sorretto, nel modo tradizionale, mediante sartie e paterazzi metallici. Si ebbe cosi l'Albero militare comune, sostituito poi dall'albero a traliccio.

Albero a traliccio

Albero militare ideato dalla Marina degli U. S. A. con lo scopo di aumentare la resistenza. Il primo modello a struttura piramidale retiforme, poi sostituito con un gruppo di pali inclinati come a formare l'ossatura di una piramide. A seconda del numero di tali supporti (volpi) si chiama a tripode, a quadripode, a pentipode. Quest'albero porta la coffa militare con le stazioni di osservazione a direzione del tiro. (Bardesono).

Albero volante

V. Palischermo.

Albero di carico o Picco di carico

Quello, inclinato e girevole, situato presso i boccaporti, che, con un sistema funicolare, nelle navi mercantili carica e scarica le merci, nelle navi da guerra alza a ammaina le grandi imbarcazioni. Anche Bigo da carico.

Albero a manovelle o Albero motore

Quell'organo delle macchine motrici marine alternative e di quelle a combustione interna, che unisce su di una sola linea la manovella, e, ricevendone il movimento di rotazione, lo trasmette all'albero o asse dell'elica. (Bardesono).

Albero o Asse dell'elica o portaelica

A poppavia dell'albero a manovella, alla cui estremità, uscente dal dritto dell'elica, é calettato il propulsore elica. (Bardesono).